martedì 16 marzo 2010

Accettazione



Perché dedicarsi a conoscere se stessi? Perché altrimenti sprechiamo una marea di energia a gestire la nostra ombra, quel groviglio di paure, vergogne, colpe, fallimenti e immagini negative che opacizzano il nostro rapporto con l'altro e, vorrei aggiungere, impediscono il libero espandersi del nostro io. Allora come fare? Osservando se stessi senza incasellare ciò che avviene. Usando una formula magica:
In questo momento mi sento... (osservo me stesso)
Perché...
Rispondo al bisogno:

Ora faccio un passo indietro e ritorno con la mente a venerdì scorso: mi sentivo oppressa, perché avevo risentimenti verso molte persone e volevo rispondere ocn questo al bisogno di essere riconosciuta. "Riconoscimento e accettazione sono bisogni urgenti, tra i più cattivi per un educatore, paragonabili a quello di volere essere sempre al centro dell'attenzione - ci ha detto Giacomo - e invece no! Bisogna scendere dal seggiolone!"
Non siamo al mondo per manipolare, per dirigere, per imporre, per affermare.

Siamo qui per Accettare: "accettare ciò che viene, perché quasi sempre è ciò che serve, anche se quasi mai è ciò che vorremmo".

Non più richiesta.
Ma accettazione e perdono.
Morbidezza, espansione.

foto da qui

5 commenti:

  1. Complimenti per questa riflessione che è applicabile sempre, anche da non-insegnanti. Bella lezione!

    RispondiElimina
  2. questi palmy sono i principi fondamentali del Reiki, che segue ogni reikista. Ti ho mandato musiche meditative reiki che spero ti diano benessere fisico e psichico. Ma il cambiamento deve avvenire interiormente, lentamente...Non occorre farsi una abbuffatta, ricordalo, un passetto per volta e si raggiungono mette elevatissime.
    Se vuoi, ora ho pubblicato un post sulla meditazione con un video, se vuoi visionarlo...passa da me.
    Un caro saluto
    Notte
    Lilly

    RispondiElimina
  3. E ancora medito su "Morbidezza, espansione"...molto bello anche questo post!
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. @ silvia: grazie delle tue parole e della visita...
    @ lily: vengo a leggere!
    @ miriam: sì, sono parole efficaci...

    RispondiElimina
  5. che bello...lo leggo solo ora ma forse perche' proprio ieri facevo le tue stesse riflessioni...grazie
    bb

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...