giovedì 15 aprile 2010

Lapbooking


Ho già parlato (qui) della mia ponderata idiosincrasia per l'uso didattico del cartellone. Mi dispiace dirlo, ma ho potuto notare che in genere la propensione per i cartelloni è nel docente inversamente proporzionale alle reali capacità didattiche. Nel corso di un esperimento, un gruppo di bambini è stato accolto in un'aula tapezzata di cartelloni mentre un altro in un'aula con un angolo dedicato a mettere in mostra i libri fatti da altri bambini. I cartelloni non sono stati minimamente notati, mentre l'angolo dedicato alle ricerche dei coetanei ha suscitato non poca curiosità.
Meglio un libro costruito dal bambino, quindi... anzi un lapbook. Lap nel senso di largo, ampio, formato quadernone (o più) per intenderci.
Per conoscere meglio l'argomento e sperimentarne le potenzialità in classe (o a casa), seguiamo le orme di Jimmie, che dedica una pagina all'argomento.

Innanzitutto va detto che il lapbook ha delle caratteristiche vincenti:
-è versatile (si adatta a diverse discipline e a diverse età o livelli)
-è assolutamente cheap
-è hands-on (che non significa appena manuale, ma con le mani in pasta)
-è riutilizzabile e consultabile come un libro (jimmie consiglia di riporre i libricini in una carpetta pieghevole o in un contenitore-schedario)
-è un lavoro di cui andare fieri, quindi automotivante


Come fare?
Il modo più semplice per capire come realizzare dei lapbooks è... guardarli. Flickr e il web ci vengono in aiuto: date un'occhiata alla collezione di prayingmother, a quella della stessa jimmie, alla pagina di sugar plum's e al blog Our homeschool style: lapbooking. Si tratta di esempi ammirevoli nella loro semplicità, ma anche nei dettagli delle informazioni raccolte, catalogate ed esposte nei manufatti mostrati.

Ci soccorre anche youtube con diversi video.

Si tratta di fogli di carta piegati ad arte in modo da presentare una copertina attraente e all'interno delle finestrelle pop up, dei minibooks per i dettagli o i sotto argomenti del topic principale. Il lapbook quindi non è altro che una collezione, una raccolta di minibooks (i cui tipi vengono mostrati da jimmie in quest'altra pagina). Un bel po' di istruzioni per l'uso si trovano in questo sito o in questo pdf. Nel sito Making Books with Children si trovano vari esempi e un video.
Vi sono anche dei software on line che permettono di costruire un lapbook: ReadWriteThink.
Un'opportunità è quella di ricalcare anche visivamente nella forma l'argomento di cui si parla, il che risulta particolarmente adatto ai bambini più piccoli. Sono gli Shape Books.

Nella fotografia per esempio abbiamo un lapbook che tratta dellla figura del cavaliere medievale e che ha la forma del cavaliere.
Forme di ogno tipo (dal pollo alla pergamena) da stampare e ritagliare si trovano in Simple Shapes Coloring Pages.

Ci serviranno anche molte immagini da stampare. Tra tanti segnalo il sito Akidsphoto, ma anche i siti raccolti tra i miei links a sinistra (in basso: Res non verba).
In particolare vi segnalo World Atlas, forse la più completa raccolta di mappe e risorse per la geografia mondiale che io abbia mai visto, e Montessori materials (figure, immagini e materiali per tutte le materie).

Come materiale ci serviranno poche cose: forbici, fogli di diverso colore, colla, colori, nastro adesivo di carta o scrivibile, immagini, materiale di studio (libri o nozioni scaricate dal web). Se si vuole realizzare qualcosa di più sofisticato ci si procurerà una macchinetta plastificatrice.

Se i lapbooks vengono incollati alle pagine di un raccoglitore ad anelli, come nella foto sotto, soluzione a mio parere ottimale, il quadernone si chiamerà notebook.



Foto da qui e da qui. L'ultima da qui.

16 commenti:

  1. Sono bellissimi! Adesso mi guardo per benino tutti i link che segnali... e prendo spunti!
    Grazie!!

    RispondiElimina
  2. @ mugs: sono contenta di fare qualcosa di utile, mi farà piacere sapere le ricadute didattiche ed educative di queste proposte...

    RispondiElimina
  3. Thank you for leaving a comment on my blog. I can't read Italian, but I love the photos of what you are doing! We meant to work on a lapbook this week, but our interest in the court system changed our plans.

    My mother and brother went to Italy for 2 weeks last fall. We travel a lot, but we had just got back from a trip to Ireland/Scotland so we weren't able to go. Italy is one of the places I MOST want to travel to! There is so much history there!

    Again, thanks for dropping by and thanks for the comment. -Dana

    RispondiElimina
  4. @ Dana: thank you for your visit!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Grazie per tutti i link, io entro sempre in ognuno, soprattutto quelli inglesi!

    RispondiElimina
  7. This looks great! I am pleased that you've translated the material.

    RispondiElimina
  8. @ maria stella: spero sempre che il mio lavoraccio serva a qualcuno, quando scrivo... grazie dell'attenzione

    @ jimmie: thank you!!!

    RispondiElimina
  9. Bellissime idee. Appena ce la faccio ti mando le foto dei nostri lapbook sul clima :-)))

    RispondiElimina
  10. @ la prof: grazie, aspetto!

    RispondiElimina
  11. bellissime, diamine! vorrei avere ancora le classi a TP per ferli con calma, invece è una continua corsa contro il tempo!!!

    RispondiElimina
  12. @ lanoisette: posso solo dirti che una cosa imparata bene e con gioia vale 100 imparate per forza e in fretta... le 100 le dimenticheranno presto, quella la ricorderanno e applicheranno i suggerimenti del metodo anche in altri argomenti perché avranno acquisito una competenza, lo dico per esperienza diretta...

    RispondiElimina
  13. mi piacciono tantissimo i lapbooks! Pensa che io ho avuto una maestra nel lontano 1981 che usava già allora farci lavorare a questo modo. Noi non usavamo il sussidiario, ma avevamo proprio dei quaderni sui quali lavoravamo come sui notebooks...scrivendo di nostro pugno tutto il materiale, incollando immagini, costruendo addirittura figure mobili con il cordoncino per spiegare certi enunciati di geometria! Era proprio una pioniera la mia maestra! Grazie per aver spiegato cosa sono! :)

    RispondiElimina
  14. E' proprio il post di cui avevo bisogno, vorrei proporre alle mie piccole bimbe proprio uno di questi lapbooking, li trovo interessanti e molto motivanti.
    Grazie per tutte le informazioni!!!
    Sabrina

    RispondiElimina
  15. Superb site you have here but I was curious if you knew of any community forums that cover the same topics discussed in this article? I’d really love to be a part of online community where I can get responses from other experienced people that share the same interest. If you have any suggestions, please let me know. Bless you!

    RispondiElimina
  16. Bellissimo, dev'essere incommensurabilmente più divertente ed efficace del cartellone tradizionale.

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...