martedì 14 giugno 2011

To get the children to love reading

Da piccola leggevo molto. E ho continuato a farlo, in diverse forme, per tutta la vita. Non so cosa abbia acceso in me la scintilla: forse il fatto che mio nonno mi regalava dei bellissimi libri illustrati o dei romanzi adatti a me, che avevo la casa piena di libri o che amavo sognare e vivere vite "parallele"...
Cosa si può fare per accendere la stessa scintilla nei figli o negli alunni?
Perché non si tratta di cosa di secondaria importanza: forse è l'obiettivo più importante di una buona educazione, perché chi è abituato a leggere e trova gusto nel farlo, sicuramente riuscirà nello studio.
Vi sono delle cose basilari che vanno da sé: se un bambino vi vede leggere saprà, senza che ci sia bisogno di spiegarlo, che leggere è interessante; scegliete di regalare libri, anche a tema con un giocattolo; andate spesso in libreria con i pargoli e trattenetevi a sfogliare, a guardare, a scegliere; raccogliete una quantità di libri diversi e interessanti per loro; iscrivetevi ad una biblioteca pubblica; leggete ad alta voce per loro...

Ma ci vengono in aiuto anche suggerimenti più specifici:
-cogliete qualche bella occasione, ad esempio la promozione, per portare vostro figlio in libreria a scegliere un bel libro in regalo
-incoraggiate la lettura di collane o serie di racconti (in classe: costruite una bella biblioteca di classe)
-spendete in libri più che in altri capitoli di spesa (ora capisco come ho fatto a diventare cliente gold di ibs)
-disponete in casa un'area, tranquilla e attraente, destinata alla lettura
-non spegnete la luce la sera se vedete vostro figlio leggere
-non mettete la tv nella camera da letto di vostro figlio (e neanche dove si consumano i pasti!)
-non forzate mai a leggere, proponete
-leggete lo stesso libro e discutetene
-incoraggiate a tenere uno schedario dei libri letti, con un breve report (vale anche per gli alunni)

Ispirazione da qui (testo in inglese)

12 commenti:

  1. non so cosa succederà tra qualche anno, ma per ora devo dire che Bimba (4 anni) ha una bblioteca interiore (di libri letti) invidiabile) e Bimbo (15 mesi) passa intere mattine a sfogliare i cartonati.
    Sono convinta che spegnere la TV e tassativamente non accenderla in certe ore del giorno o in certi momenti della giornata sia un'opportunità per i nostri figli di sviluppare i loro interessi.

    Prevedere uno spazio libreria alla loro portata nella loro stanza farà il resto.

    Grazie per questo post, mi rincuora essere sulla strada giusta.

    RispondiElimina
  2. è vero la lettura è importantissima...di libri ne abbiamo tanti... dovrei trovare un pò + di tempo la sera per leggerli insieme a loro...spero comunque che quando cominceranno ad imparare a leggere da soli siano stimolati ed interessati come ora...baci

    RispondiElimina
  3. Quando il blog andrà in vacanza, mi mancheranno i tuoi interessantissimi post! Anche qui da me si adorano i libri e si spendaccia in libreria!
    A volte scelgo io, a volte scelgono loro e non sempre sono soldi ben spesi.
    A casa, certi orribili libri giacciono subito abbandonati. Devo trovare il modo di insegnare loro a scegliere, indipendentemente dai gadget e dalle mode, senza però che si sentano "costretti" dalla mamma, altrimenti che gusto c'è ad entrare in libreria?

    RispondiElimina
  4. Ciao, anche io sono sempre stata una divoratrice di libri...sarà che mio padre (quinta elementare)era voracemente affamato di cultura e di esperienze che non avrebbe potuto vivere in prima persona, e dunque leggeva e leggeva, anche mia madre leggeva molto e mia nonna mi regalava sempre dei libri, anche suoi se non aveva abbastanza denaro per comprarne di nuovi.Ora cerco di trasmettere questa passione anche alle mie figlie e proprio ieri sera erano li con la lucetta accesa che leggevano ognuna per conto suo (S4 sfogliava).
    Cosa faccio? bibblioteca,hanno la loro tessera e firmano per conto loro;libreria; letture serali e non solo sia con mamma che con papà;libreria in camera loro e anche un piccolo spazio dedicato a loro nella libreria dello studio.

    RispondiElimina
  5. Carissima, abbiamo la fortuna di avere due bambine innamorate dei libri. Un po' come i loro genitori. E, spesso, proprio come tu suggerivi, ci ritroviamo seduti in libreria, ognuno con il "suo" libro tra le mani, a sfogliarlo.
    Credo che sia fondamentale promuovere la lettura tra i ragazzi e soprattutto son convinta che ogni libro letto aggiunga tanto alla vita di chi lo legge.
    Un abbraccio:)

    RispondiElimina
  6. tutto giustissimo, ma il report dei libri letti no, ti prego!
    piuttosto, un bell'account su anobii! :)

    RispondiElimina
  7. Questo quadro!!!Che meraviglia.
    Un anno siamo capitati per caso (e per fortuna) in vacanza a Fauglia dove c'è il museo di Giorgio Kienerk e abbiamo visto per caso il volantino del museo.
    C'era questo quadro...Non ci crederai ma sembra il ritratto di mia figlia: nell'aspetto e nella posizione.
    Anche la signora che gestiva il museo è rimasta impressionata...ci sarebbe piaciuto andare a trovare la sorella di Kienerk che abita a Fauglia perché il quadro ritrae proprio lei...

    Riguardo alla lettura...Ottimo post!!!

    RispondiElimina
  8. Quello che ha sempre funzionato con le mie figlie e le mie nipoti è il buon esempio. In una casa dove si legge, leggono anche i bambini!
    Bellissimi i suggerimenti: grazie!

    RispondiElimina
  9. Ciao Palmy,
    ti posso lasciare il link di un post sul tema cosa si puó fare quando i bambini non amano leggere:
    http://buntblume.wordpress.com/2010/10/18/guest-post-when-children-dont-love-reading/
    Ciao e buona estate!!

    RispondiElimina
  10. Tema e suggerimenti molto molto interessanti. Se posso, aggiungerei che leggere libri ai bambini che hanno iniziato ad andare a scuola li invoglia a fare altrettanto.

    RispondiElimina
  11. ciao palmy, volevo aggiungere una cosa che ai miei adorano, molto di piu di qualsiasi libreria:
    la biblioteca di paese (o di tanti paesi, visto che siamo in campagna e abbiamo l'accesso a diverse :) )

    avevamo preso l'abitudine qualche anno fa di fare una frequenza piu assiduo, poi era quasi natale e giravamo per le librerie...ma mio figlio piu piccolo, esclamava sempre quando entravamo: "ma qui è la bibbolteca dov'è glatis o qui è dove si paga? a me piace dove posso plendele tanti tanti...non è giusto che dobbiamo pagale."
    xxmel

    RispondiElimina
  12. A proposito dello schedario dei libri letti, io mi trovo abbastanza bene con aNobii, dove puoi creare una tua libreria virtuale e inserire anche le tue recensioni. Io ne ho una per me e una dedicata ai libri che leggono i miei figli (i libri del tempo libero)...diciamo una per blog, e nei miei blog trovi il link se sei curiosa)! :)
    Sto cercando di mettere in pratica tutti i tuoi consigli ma devo dire che spesso faccio fatica in libreria a trovare il libro giusto.
    Oggi pubblicano un po' troppe "robacce", ma senza voler essere polemica, pubblicano talmente tanti libri che è difficile orientarsi. Ti mando un saluto da Belluno e faccio tanti auguri a te e a tua figlia per questo nuovo anno scolastico! :)

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...