giovedì 29 marzo 2012

Sogno un viaggio così

Sogno un viaggio on the road in cui la strada per raggiungere la meta è già una gioiosa scoperta.
Poiché sognare non costa e io mi diverto a preparare i viaggi quasi quanto partire davvero... let's go!
immagine da TrekEarth

-Prima tappa: Santuario della Mentorella (nel Comune di Capranica Prenestina). Sulla sommità del monte Guadagnolo, leggenda vuole che sia stato edificato da Costantino d'accordo con papa Silvestro. Un luogo che parla all'anima: San Benedetto vi abitò per due anni in una grotta naturale, papa Woityla lo amava particolarmente per riposare, attualmente è abitato da frati polacchi. Pernottamento alla Locanda delle ginestre. Da Catania sono 8 ore di auto. Questa è la tappa più lunga ma volendo se ne potrebbe aggiungere una intermedia.



-Seconda tappa: Pennabilli, villaggio bandiera arancione, sede di un museo della matematica (Mateureka). Pernottamento all'agriturismo La Concia. Da Capranica sono tre ore di autostrada.


immagine da qui

-Terza tappa: Chiusa (Klausen) nel cuore della Valle Isarco, è uno dei più bei borghi d'Italia, sede di un monastero benedettino. Hotel Elisabeth a Kirchberg. Sono altre 4 ore di auto.


immagine da qui

-Quarta tappa: sulla Romantische Strasse, il gioiello medievale Rothenburg ob der Tauber. Tanti gli alberghi: il Garni Hornburg, il Garni Goldene Rose e il Kloster Stuble sono quelli che mi sono piaciuti di più. Non badiamo a spese, qui stiamo sognando, i soldi sono a nostra disposizione...




immagine da qui

-Quinta tappa: Monschau, nei dintorni di Aachen (Acquisgrana), la fotografia non parla da sola? Amabili passeggiate con gli occhi spalancati sono tra le gioie più piacevoli per chi vuole immergersi nella vita di un luogo. Numerosi gli alberghi: a me è piaciuto questo.

-La meta: i Paesi Bassi. Utrecht dista solo due ore da Monschau. Amsterdam è a meno di un'ora di auto da Utrecht.

Che ne dite? Si può fare?

10 commenti:

  1. Sì, è proprio traveltherapy!!!
    Anche a me piace progettare itinerari che a volte si traducono in un viaggio concreto e a volte no....
    Ma sognare è la cosa più bella e già la preparazione di un viaggio è parte del sogno!
    Grazie Palmy!!!

    RispondiElimina
  2. dire che si può fare e se vuoi ti ci accompagno...certo che basta poco per sognare ma fa tanto bene all'anima!

    RispondiElimina
  3. Si può! Che meraviglia e che voglia di viaggiare mi hai fatto venire...
    Ad Amsterdam ha vissuto mia sorella per qualche anno, è stata per me un'occasione per conoscere questa bellissima città. E' una delle possibili mete per il prossimo viaggio con i bambini, se riesco ad organizzare.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Ho sognato anche io con te ammirando questi luoghi :)

    RispondiElimina
  5. Un bellissimo viaggio: grazie!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia! E che voglia di partire immediatamente! Certo che si può fare, soprattutto con una figlia grande e svelta come la tua! Conosco abbastanza bene Chiusa, che è davvero incantevole...

    RispondiElimina
  7. voglio andare a Klausen! Ma esiste davvero??? hihihihi è meravigliosa...lo farò anche io questo giochino, molto presto...ma su un nuovo blog http://occhidimarzo.blogspot.it

    a presto cara Palmy

    RispondiElimina
  8. Che bellezza, un viaggio così ti ripaga di ogni fatica presente, passata e futura!

    RispondiElimina
  9. mannaggia che posti stupendi.... devo allontanarmi da questo post!!!
    ciao, taced

    RispondiElimina
  10. Bellissima, questa Travel Therapy! Si può fare... sì!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...