giovedì 19 settembre 2013

Foresta Nera e Alsazia: secondo giorno

Scrivere questi post di viaggio mi sta permettendo di rivivere gli splendidi giorni trascorsi. La seconda giornata della nostra vacanza è cominciata con un'ottima colazione di cui ho riportato a casa un souvenir, un'irresistibile marmellata di frutti della Foresta Nera. Gli stessi frutti, more lamponi mirtilli fragole, ci venivano serviti appena colti!
Riattraversato il Reno, abbiamo visitato Comar, tipica cittadina alsaziana e così abbiamo visto per la prima volta le case a graticcio che ci accompagneranno lungo le diverse soste: 


I colori di Colmar sono incredibili e ogni casa ha una sua personalità. Dopo aver passeggiato per le sue vie e lungo i canali della Petit Venice, abbiamo ripreso l'auto per dirigerci più a sud sulla route de vins, a Eguisheim. E qui incontriamo in un'esplosione di sensazioni la cultura francese del vino. Vini da assaggiare, da gustare, da comprare senza spendere una cifra, da accompagnare a del buon cibo... come la tarte flambé, con i suoi sapori veraci il Riesling si sposa perfettamente!


Il bicchiere tipico dell'Alsazia in cui vengono serviti i rinomati bianchi e a calice piccolo e basso con lo stelo verde (li si intravede accanto alla tarte). Non abbiamo resistito a comprarne e portarcene a casa sei!
Di ritorno ci arrampichiamo a i Trois Chateaux, da cui si gode di uno splendido panorama sulla route des vins e sui vigneti a perdita d'occhio.
I nostri occhi si sono riempiti di colori e immagini a perdifiato. È ora di tornare alla base e di goderci un meritato riposo.

Qui il racconto del primo giorno.

1 commento:

  1. Ho un ricordo bellissimo dell'Alsazia: è stato l'ultimo viaggio fatto con i miei genitori e le mie sorelle prima del mio matrimonio...

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...