mercoledì 27 novembre 2013

Vi presento la mia scuola

Ho più volte fantasticato sulla scuola che avrei voluto e più volte riflettuto su come una scuola dovrebbe essere. Ora, da preside, posso parlarvi della scuola in cui lavoro, presentandovela per come la vedo e come la immagino. Chi mi conosce e mi legge da tempo riconoscerà sicuramente alcuni miei tratti caratteristici!
Cominciamo...
Lo stile che ci caratterizza è quello di una Scuola che ASCOLTA, che ACCOGLIE, in cui SI IMPARA E SI CRESCE INSIEME. Il nostro impegno, del Dirigente, dei docenti, del personale tutto, è rivolto in più direzioni:
  1. EDUCAZIONE
L'istruzione è la porta d'accesso a un'educazione completa della persona. La sfida dell'Istituto Comprensivo è quella di prendere in carico la crescita dell'alunno dai 3 ai 14 anni, in un percorso armonico e unitario. Nella nostra scuola si insegna con diverse modalità: attraverso la realizzazione di attività laboratoriali, attraverso lezioni trasversali anche con il contributo di esperti esterni, attraverso l'uso della tecnologia (disponiamo di Lavagne Interattive Multimediali in tutte le classi e la scuola è interamente cablata), la gestione di gruppi di lavoro e apprendimento individualizzato.
  1. AMBIENTI PER L'APPRENDIMENTO
La cura degli ambienti indoor (laboratorio scientifico, artistico, multimediale, aula magna...) e outdoor (spazi verdi, orto didattico, palestra regolamentare) è strettamente legata al benessere della persone e stiamo lavorando senza sosta per migliorare gli spazi, con il contributo attivo dei genitori del Progetto TIPS (Tutti Insieme per la Scuola).
  1. SOSTEGNO ALL'ISTRUZIONE
La nostra Scuola lavora per accogliere: ci facciamo carico delle difficoltà di apprendimento e di relazione attraverso interventi mirati, con l'aiuto di professionisti e di esperti, ma soprattutto valorizzando le risorse interne, docenti in continua formazione sulle tematiche dei Bisogni educativi Speciali. Pur non essendo una scuola inserita in area a rischio, lavoriamo per rimuovere le cause del disagio e della dispersone.


LE NOSTRE REGOLE

Il rispetto e l'attenzione nascono spontanei dove c'è la gioia di stare insieme come il caos e la distrazione nascono spontanei e giacciono latenti dove la coercizione si traveste da stile educativo. Maria Montessori

TIPS Tutti Insieme per la Scuola
Per educare un bambino ci vuole un intero villaggio (proverbio africano)
Con questo progetto i genitori contribuiscono a migliorare la nostra scuola, impegnando il loro tempo libero e le loro competenze professionali mettendole a servizio delle necessità della scuola, dalla piccola manutenzione all'offerta di lezioni e di laboratori gratuiti.

LEARNING BY DOING
Imparare è un'esperienza, tutto il resto è informazione (A. Einstein)
Imparare facendo: vi presentiamo i progetti attraverso i quali i nostri alunni imparano impegnandosi attivamente e in prima persona
BABY SINDACO
Riproduciamo i meccanismi e le procedure della democrazia elettiva all'interno dell'istituzione scolastica: abbiamo un Baby sindaco e degli assessori che ci rappresentano nelle manifestazioni e negli eventi pubblici.
CINEFORUM E LEGALITÀ
Affrontiamo le tematiche della legalità, della lotta alla mafia e alla discriminazione attraverso lo strumento del cineforum.
AMBIENTE E SALUTE
Educhiamo i ragazzi a una vita sostenibile e in salute attraverso diverse iniziative (Festa dell'albero, orto didattico, lezioni specialistiche, progetti in collaborazione con l'ASP...)
CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO
Iniziative di accoglienza degli alunni in ingresso e di orientamento per gli alunni in uscita.
IMPARIAMO VIAGGIANDO
Per conoscere davvero qualcosa, infatti, è utile sapere certo, ma è indispensabile farne esperienza. Così il viaggio è un'occasione unica di immergersi nell'esperienza di una terra, di un popolo, di una storia, di un fenomeno. Proponiamo a tutte le età visite didattiche e in particolare il viaggio in Italia per le seconde e il viaggio all'estero (quest'anno a Barcellona) per le classi terze di scuola secondaria.

I NOSTRI FIORI ALL'OCCHIELLO
GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI
In collaborazione con il CONI e le in convenzione con le Federazioni Nazionali proponiamo corsi di pallavolo, calcio, rugby e tiro con l'arco.
LETTORATO DI LINGUA INGLESE E FRANCESE
Fin dall'infanzia, diamo la possibilità ai nostri alunni di conseguire le certificazioni A1 e A2 (con il 100% degli esami superati)
LABORATORIO DI LATINO per gli alunni di terza classe di scuola secondaria.
CORO DE AMICIS
Con l'aiuto di un tenore esperto interno che guida il coro degli alunni.
LABORATORIO MUSICALE
Realizziamo diverse iniziative durante l'anno tra le quali il Musical di Natale. Inoltre proponiamo corsi pomeridiani di pianoforte e chitarra.
LABORATORI di educazione motoria, drammatizzazione e fumetti multimediali per l'Infanzia.
PON Con i Fondi Sociali Europei offriamo ai nostri alunni di primaria e secondaria laboratori di inglese, francese e spagnolo, teatro, educazione alimentare, sport, attività di recupero di italiano e matematica, oltre che corsi per docenti e genitori.


lunedì 18 novembre 2013

Genitori si diventa



Mi rendo conto di non avere più il tempo e la serenità mentale di prima per mantenere in vita questo blog con costanza, ma qui si combatte e la lotta in certi giorni è molto faticosa. Ciononostante non ho alcuna intenzione di mollare, solo avverto i miei lettori affezionati che avranno mie notizie più sporadicamente del passato.
Oggi sono qui per raccontarvi come procede la mia vita di Preside.
Succedono ogni giorno mille cose... alcune davvero belle e significative, altre significative ma non belle. 

Comincio dalle seconde per non lasciarvi con l'amaro in bocca. Mi è capitato, tra l'altro, di dover affrontare un caso di cyberbullismo vero e proprio, con tanto di diffamazione a mezzo informatico da parte di alcuni minori a danno di una compagna. L'episodio è stato scoperto grazia alla mamma della vittima che, in maniera coscienziosa, ha permesso alla figlia di iscriversi a Facebook con la condizione di darle la password. Ignari, invece, i genitori degli aggressori. Se i social network non permettono le iscrizioni dei minorenni, ci sarà un motivo! 

Genitori, non lasciate soli i figli nei meandri della rete! Ci può essere un modo non ossessivo di controllarli, senza impedire loro di vivere... sta a voi trovarlo! Non si nasce genitori, lo si diventa seguendo passo passo i figli e affrontando le diverse problematiche legate alle varie età. Non basta più preoccuparsi della maglia della salute e della dieta dei figli adolescenti, anzi forse è controproducente farlo, ma occorre preoccuparsi della loro crescita. Dal livello biologico occorre fare un salto al livello personale.

Sempre sullo stesso tema la notizia positiva dei genitori che si sono attivamente impegnati, donando il proprio tempo e il proprio lavoro, per migliorare l'ambiente scolastico, contribuendo con lavori di piccola manutenzione, tinteggiatura, cura del verde, riparazioni... Essi hanno dato la loro disponibilità e sono stati organizzati da una docente dell'istituto che assegna loro spazi, tempi  e materiali per gestire quei piccoli lavoretti che gli Enti Locali non riescono più a garantire. A ognuno di loro consegnerò un Attestato di stima e gratitudine:

Il Dirigente Scolastico, a nome della scuola
RINGRAZIA

IL GENITORE________________________________________________________

per aver messo a disposizione della scuola il proprio tempo e il proprio lavoro, contribuendo a migliorare l'ambiente scolastico.
Ci vuole un intero villaggio per educare un bambino”, dice un proverbio africano: per questo ancor di più a Lei va il ringraziamento della nostra scuola, per aver dato a suo figlio un esempio che non dimenticherà.

Che ne dite?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...