giovedì 27 marzo 2014

#viaggionellarte: Il museo immaginato


Nel suo libro Il museo immaginato Philippe Daverio dice che la prima regola per capire un quadro è guardarlo a lungo. Servendosi di tutti i mezzi tecnologici a nostra disposizione per osservare i particolari, comprenderne gli aspetti e i misteri. Solo in questo modo quando ce lo troveremo davanti in un museo, insieme a migliaia di altre opere non passeremo distrattamente oltre ma ci soffermeremo godendo appieno della vista. Sapere cosa cercare, essere preparati a guardare, studiare in anticipo ciò che si vuole non perdere sono ottimi rimedi all'inevitabile corsa da museo, quella che ti fa passare di fronte a un Ingres o a un vaso etrusco come se fosse un qualsiasi soprammobile su cui gettare un'occhiata frettolosa. Preferisco vedere poco ma bene, che tutto di fretta.
Visitare un museo diventa dunque un percorso in un proprio museo immaginato, idealmente costruito sulla base dei propri interessi, delle proprie preferenze e della propria curiosità.
Ogni giovedì studierò con voi un'opera o un quadro per il mio Viaggio nell'arte, in particolare dei musei londinesi che visiterò d'estate.
Mi seguirete nel mio percorso di preparazione? Chissà che nel frattempo non vi incuriosisca qualche opera che vorrete approfondire e inserire nel vostro museo ideale!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...