domenica 9 dicembre 2007

Ode al lavoro di gruppo

Insegno ormai da quasi dieci anni e via via che sono diventata più sicura (all'inizio si è un po' ingessati, forse per timore di sembrare inesperti e spesso si cede eccessivamente a metodi "dittatoriali") ho sperimentato con ottimi risultati il cooperative learning, per gli italofoni "apprendimento cooperativo".
Lo gestisco così: sistemiamo i banchi a gruppi di quattro in modo da formare dei bei rettangoloni, dispongo i gruppi sulla base dei suggerimenti e delle preferenze espresse dagli alunni (mi riservo la facoltà di qualche piccolo aggiustamento per il solo fine di garantire una certa eterogeneità interna) e assegno del materiale su cui fare un lavoro ben preciso, in genere preparare una relazione da condividere con il resto della classe in un momento successivo. Ho anche fatto costruire dei test di diverso tipo che ho poi utilizzato per una verifica scritta (scegliendone qualcuno da ogni gruppo e poi proponendoli a tutti). Ho assegnato anche lo stesso lavoro a tutti e ho semplicemente ritirato il compito svolto. Ho proposto anche lo studio di gruppo: il capitolo sulla rivoluzione industriale è stato diviso in parti e ogni parte è stata assegnata a un diverso gruppo che poi l'ha insegnata al resto della classe, che prendeva appunti.
Nell'arco dei tre anni in cui ho seguito la mia attuale terza media ho potuto notare che rispetto all'inizio ora loro capiscono perché certe volte cambio i loro "compagni" di gruppo e lo accettano senza fare eccessive rimostranze, ho visto persone che prima non collaboravano minimamente iniziare a farlo con soddisfazione, anche se c'è ancora chi non ha ancora tratto profitto da questo modo di apprendere, ma sono davvero pochi...
Un link interessante per chi vuole approfondire, qui (edscuola), ma anche qui (ospitiweb).

2 commenti:

  1. Ciao Tiziana. Come va? Io sono veramente affogata in questo periodo e non mi riesce di frequentare i blog amici come vorrei.

    Vedo che il blog di classe sta crescendo. Bravi!

    A presto.

    RispondiElimina
  2. Qualche mese fa una mia allieva ha realizzato una presentazione di power point sul cooperative learning. Ha poi pubblicato e condiviso la presentazione su SLIDESHARE. Mi sembra semplice ma interessante. La segnalo in quanto mi sembra coerente con il tuo post, ricco di entusiasmo.
    http://www.slideshare.net/sandraslide/apprendimento-cooperativo1

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...