domenica 28 ottobre 2007

Vi aggiorno sul blog didattico

Aperto blog. I ragazzi si sono entusiasmati. Per ora commentano quello che scrivo io, almeno fino alla prossima lezione quando li renderò edotti su come e in che modalità postare. Dovremmo metterci d'accordo su poche semplici regole, tra cui quella che il blog non è un SMS e, peggio, non è MSN. Già questo piccolo particolare è emerso per i commenti, che in certi casi sembravano un codice cifrato. Ho cercato di far capire loro, ebbene sì, messaggiando in tempo reale su msn, che sul blog non erano bene accetti i vari nn (non), sn (sono), tvb, tvttb, ke (che) e consimilari. La cosa più sbalorditiva? Lo hanno capito. Ogni volta che ripetevo questo ritornello in occasione della correzione di temi e riassunti mi guardavano come se parlassi aramaico, invece questa volta sembra che abbiano afferrato. Potenza della tecnologia! I genitori, forse un po'attoniti, chiedono incuriositi di cosa si tratta e poi avvertono che per una volta il loro tecnologico figlio sta al computer per un'attività didattica, divertente sì, ma didattica. Penso, se ce ne fosse ancora stato bisogno, di averli definitivamente conquistati... Vi terrò aggiornati sugli sviluppi.
P.S. Una mia ex alunna che è ritornata al paese natio, in Florida, si è collegata e tramite il blog partecipa alla vita della sua classe...

4 commenti:

  1. Ciao, ho messo il link dei tuoi ragazzi sul blog dei miei e... sì, sarei la stessa dei dieci minuti, ma loro non lo sanno, quindi ti rispondo qui (non lo sanno e non lo devono sapere altrimenti... ahipoverame :-))

    p.s.: ho provato a vedere se riuscivo a scriverti privatamente senza ingolfarti inutilmente il blog, ma non ci sono riuscita, scusa)

    RispondiElimina
  2. Ah, un'altra cosa: magari ci si può scambiare impressioni su questa cosa del blog a scuola. A me pare che funzioni, anche se, a scuola, ci possiamo dedicare soltanto un'ora e solo con un gruppetto di laboratorio. Che, però, sta producendo cose da inserire e ci sta certo più attento di quando fa i temi, come dici tu.
    Bisognerebbe (per me) riuscire a coinvolgere anche il resto della classe.
    Mah... vedremo...

    (ma come hai fatto a collegarmi ai dieci minuti?? Nel senso che, se lo hai fatto tu, possono magari farlo anche -paura!- i miei alunni?)

    RispondiElimina
  3. Ciao Palmy,
    ho visitato il tuo Non sufficienti ma buoni, e ho pure "lasciato una traccia" :-)
    Può esserti sfuggito, ho invitato i tuoi ragazzi a visitare il nostro blog (io ho prima e seconda media e ci occupiamo di matematica).
    Sono finora abbastanza soddisfatta della risposta dei miei ragazzi, gli obiettivi didattici sono quelli che tu ben descrivi nel tuo progetto...
    Per ora è mancata tuttavia l'interazione con i coetanei attraverso altri blog didattici. Questa è una cosa che ai ragazzi avevo promesso, ahimé! :-(
    Mi riprometto di "farci sentire": commenteremo!
    Complimentissimi a te.
    ciao!
    giovanna

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    anch'io ho lasciato un commento sul tuo Non sufficienti, ma buoni e l'ho messo tra i preferiti. Mi ha fatto sorridere questo post. Nel blog della nostra scuola (www.maibonsai.blogspot.com)abbiamo parlato a più riprese dell'allergia mia e della collega per i vari snn, xkè, ecc.
    Complimenti ancora per il lavoro!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...