martedì 20 novembre 2007

Il webquest

Dopo aver pubblicato sul blog didattico un post sulla rivoluzione industriale (in cui ho organizzato una serie di link sull'argomento facilitando ai ragazzi la ricerca nella Rete di siti utili all'approfondimento), ho scoperto che questo procedimento si chiama webquest. Lungi da me volermi appropriare di una pratica didattica già sperimentata e soprattutto inventata da altri. Sono due studiosi anglosassoni ad averla codificata. Si chiamano Bernie Dodge e Tom March e qui potete trovare notizie e ragguagli sulla loro proposta di e-learning.
Dodge per la prima volta in un articolo del 1995 parla del webquest come di una risorsa didattica efficace per un nuovo modo di trasmettere conoscenze: l'insegnante selezionerà all'interno del ciberspazio le informazioni utili all'apprendimento di un argomento e le proporrà all'alunno sottoforma di percorso guidato. Niente di più semplice e niente di più geniale. (qui la pagine che illustra in italiano il pensiero di Dodge e eventualmente l'articolo in lingua originale).

1 commento:

  1. Ne aprofitto per segnalarti questo gioco, che forse ai tuoi di terza può tornare utile:
    http://www.playagainstallodds.com/

    Saluti :-)

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...