venerdì 30 ottobre 2009

Un libro in viaggio


Sto partendo per un tour educational in Campania, in previsione di una gita scolastica per cui la regione campana dà un contributo alle scuole interessate. Vi racconterò al mio ritorno. Intanto porto con me questo libro di cui vi lascio un assaggio:
"Educare è un compito immenso: è ciò che garantisce realtà e spessore a una cultura e a una comunità. Quando si costruiscono le cattedrali e le piazze, quando si erigono i palazzi e le mura della città, non lo si fa per sé, ma per la comunità, nel presente e nel futuro.
Il futuro della comunità si chiama cultura, ma la cultura ha un futuro se c'è educazione (...).
La cultura è la culla che accoglie ogni figlio di uomo, è l'adulto che accompagna, tenendolo per mano, il piccolo dell'uomo nel giardino dell'essere". (p. 4)
"La cultura in senso antropologico è la sostanza (substantia) della comunità, sostanza che permane attraverso il succedersi delle generazioni, è l'informazione non genetica che passa da una generazione all'altra (...), tutto quello che passa da una generazione all'altra e non fa parte del patrimonio genetico". (p. 7)

7 commenti:

  1. sembrerebbe interessante, mi hai incuriosita, appena esco vado a cercarlo in libreria..grazie. Intanto buon viaggio...

    RispondiElimina
  2. Abbiamo un urgente bisogno di responsabilità, su tutti i fronti mia cara...condivido in pieno il tuo pensiero!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. Credo di avere indovinato il libro. Ho vinto qualche cosa?
    Non sono mai stata in Campania, è una delle poche regioni che mi manca. Beata te!

    RispondiElimina
  4. Mi sono accorta solo adesso che vevi messo anche la copertina. E' il testo del corso a cui ho partecipato l'anno scorso. Anche quello di quest'anno (la coscienza religiosa dell'uomo moderno) è molto bello e con un aspeto più pratico disciplinare

    RispondiElimina
  5. Nina è mia figlia più piccola, sono entratacon il suo account senza accorgermene!

    RispondiElimina
  6. @ tutti: grazie dei commenti!

    RispondiElimina
  7. Credo che al giorno d'oggi la cultura abbia uno 'spessore' determinante in quello che diverrà il futuro degli uomini del domani. Ecco perchè ai miei figli ho sempre 'predicato' che l'uomo colto, creerà un futuro migliore per se e per chi gli starà intorno, magari per una buona fetta della società. Cultura é educadazione, é rispetto, é sapienza, é acume e lugimranza. Io non smetterò mai di studiare e di voler sapere, perché finché vivrò in questa società, vorrò sempre sentirmi in grado di soddisfarne i bisogni e di potermi sentire utile in qualche modo, anche solo fornendo ai miei figli l'oppotunità di divenire IL FUTURO MIGLIORE: Credimi c'e la sto mettendo tutta e da ben 21 anni!
    Ciao
    Lilly

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...