lunedì 23 marzo 2009

Piccolo libro adottasi


Entro il 15 aprile i signori insegnanti adotteranno i loro piccoli libri e lo faranno, grazie alla Gelmini non più per il prossimo ma per i prossimi due trienni. Dalla riunione del Dipartimento di Lettere oggi tenutasi sono emerse le seguenti considerazioni peraltro già note da tempo:
-la maggior parte dei libri in commercio è un restyling di libri vecchi. Faccio un esempio: c'è stato un libro di geografia, tal Georama, che mi ha perseguitato in tutte le scuole dove da fresca di ruolo sono approdata nelle annuali traversie per avvicinarmi a una distanza ragionevole da casa. Zeppo di errori di stampa e sbilanciato tra concetti lapalissiani e una lectio magistralis universitaria, lo hanno rieditato cambiando copertina e titolo. Diventato Oblò, tenta nuovamente la scalata per l'adozione. Così Biblioteca che è diventata Nuova Biblioteca e poi ha fatto il volo pindarico assurgendo al titolo di Oltrepagina. Così Terra che è diventato Marco Polo e Parole rosse e blu che è diventato Parole che contano: 'sti (biiip)... zzi)
-qua e là nascono dei progetti editoriali nuovi, ma non sempre sensati. E là entra in gioco il rappresentante che come un ventriloquo triste dà voce al povero pupazzo esanime. Se il ventriloquo funziona il libro viene adottato. Ecco che ci siamo ritrovati a prendere il libro di uno che, poveretto, ha l'apparecchio ai denti però è davvero simpatico. E a non prendere il libro di un altro che è trooooppo antipatico, non potete capire. Casualmente ma solo casualmente il libro adottato era ottimo e quello scartato no. Ma è stato un puro e semplice caso.
-ci sono libri che si impongono perchè sono buoni libri e diventano pertanto classici in molte scuole. Vorrei menzionarne uno, per fare adottare il quale avevo previsto di dover combattere all'ultimo sangue ma che invece è passato con plauso generale in più sezioni. Perché? Perché è un ottimo libro: Grandangolo, manuale di storia della fortunata coppia di autori Gentile e Ronga. Di questo libro solo dopo che era stato approvato qualcuno ha chiesto distrattamente: "ma chi è il rappresentante?". Eh, sì... è un ottimo libro.
Ah, dimenticavo... è passato anche Binario 9 e 3/4 di cui sopra.

Anonimo, Sequoyah Creator of Cherokee Sillabary, 1837

9 commenti:

  1. Da noi alla scuola primaria è ancora più ridicolo: i libri sono gratuiti per cui non c'è la giusta scusa di far risparmiare le famiglie. Potremo cambiare libro ogni 5 anni e siccome è il mio turno scegliere, lo sarà anche fra 5 anni, così tutti dovranno usare il libro che piace a me fino al mio pensionamento!

    RispondiElimina
  2. Ciao Palmy, per scegliere un testo, bisognerebbe poterlo consultare, almeno per un anno, parallelamente a quello in adozione... utilizzandolo, se possibile, come strumento di lavoro alternativo per i lavori di gruppo degli alunni.
    In questo modo si possono evidenziare pregi ed eventuali difetti

    ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. @ maria stella: per evitare l'imposizione del libro agli altri colleghi noi abbiamo deciso tutti insieme...
    @ anna righeblu: non è male come idea

    RispondiElimina
  4. Anche noi decideremo tutti insieme ed è questo il bello: non siamo uniti in niente, ci sarà da litigare un bel po'!

    RispondiElimina
  5. "Terra" è il male, il male assoluto. Invece la nuova edizione "MarcoPolo" mi sembra ben diversa...

    RispondiElimina
  6. @ lanoisette: io l'anno scorso ho adottato il nuovo libro di geografia della Zanichelli, Geograficamente. Mi sto trovando bene. Terra lo conosco poco, ma ci sono dei colleghi a dir poco entusiasti...

    RispondiElimina
  7. Tanto per dire, da noi il rappresentante di Grandangolo non si è manco fatto vedere. O forse c'era, ma ci ha rifilato qualcos'altro.
    In ogni caso, non adotto niente: mi son fatta dare i libri, li sto usando, l'anno prossimo di vedrà. Con la girandola di cattedre e orari non so nemmeno se avrò una prima o no.

    RispondiElimina
  8. ma come fanno ad essere entusiasti di Terra? è sciatto, banale, ci sono errori nel linguaggio, nei dati presentati, nelle carte tematiche che contraddicono quanto dice il testo... io sono disperata!

    RispondiElimina
  9. @ la noisette: allora spero che Marco Polo non sia una semplice evoluzione di Terra...

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...