mercoledì 14 settembre 2011

Classe geneticamente modificata?


Da lunedì ho conosciuto la I media in cui insegnerò -per 9 ore in tutto- italiano, storia e geografia.
Il primo giorno ho notato che la maggioranza erano maschi... in particolare un orso Yoghi di almeno 1,80 (non voglio sapere quanto sarà alto in III media...) biondo con gli occhi azzurri e occhialetti alla Harry Potter e per di più... tunisino! Ho anche notato che erano molto educati e addirittura per parlare alzavano la mano.
Il secondo giorno hanno svolto in assoluto silenzio il test di ingresso.
Oggi li ho trovati alla prima ora già seduti e sorridenti.
Abbiamo discusso in maniera ordinata su cosa è la storia, come si svolge il lavoro dello storico e come si indaga sul passato. Ho appena accennato alla mia visita quest'estate alla mostra permanente su Otzi, la mummia dei ghiacci conservata a Bolzano, e mi hanno fatto tante domande interessanti sull'argomento, chiedendomi di portare loro il libro che avevo comprato al museo! Quindi sono interessati! (potrò farli lavorare in gruppo, potremo intavolare dei mini dibattiti, posso proporre loro qualche momento di studio individuale!)
Vorrei chiarire che non sono finti. (E vorrei anche specificare che la classe si è praticamente formata da sola visto che abbiamo rispettato le richieste dei genitori che desideravano il corso musicale).
Detto ciò... vi giuro che sono ragazzi e non bancari travestiti da studenti, ci sono quattro stranieri su 24, 2 ragazzine di sostegno... insomma è una classe vera, normale ma di ragazzi buoni e mediamente con il cervello in funzione, ricordavano tutte le nozioni che man mano andavo richiamando alla mente!
Secondo voi, è possibile?

21 commenti:

  1. mi fa veramente piacere sentire la tua versione del primo giorno di scuola! Si sentono sempre le voci in negativo, di ragazzi indisciplinati e maleducati... è bello sapere che non è solo così! Credo che un gruppo così sia motivato a fare un sacco di cose!

    RispondiElimina
  2. @ mami: sì lo so, di solito si trova sempre il pelo nell'uovo ma ancora io non ci sono riuscita!

    RispondiElimina
  3. Si è veramente distensivo, ogni tanto(troppo tanto), leggere che qualcosa è andata così bene! Soprattutto in questo ambito e in questi primi giorni di scuola, inserimenti ecc. :-))

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ciao, bentornata all'insegnamento che ti mancava tanto lo scorso anno!
    Sì, è possibile. Anche da noi è successo più volte, proprio con le classi musicali. Credo che questo succeda perché chi è interessato alla musica ha una famiglia come si deve alle spalle. Altre volte, invece, è capitato che i ragazzi sono stati inseriti nelle classi musicali senza avere vero interesse ed è successo il finimondo. Non andava bene lo strumento oppure non si applicavano. Una tragedia insomma.
    Sono contenta per te! Buon anno

    RispondiElimina
  6. Se queste sono le premesse...
    Sono contenta per te: potrai concentrarti sulla didattica senza incasinarti con i problemi disciplinari.
    Sono felice per i tuoi studenti: hanno un'insegnante motivata, grintosa e piena di idee, le loro potenzialità potranno emergere.
    Sono speranzosa per me: lunedì a Bologna si comincia, ho 10 classi di 2 istituti professionali, 4 prime e 6 seconde e mi auguro di avere almeno una classe in cui non dovrò fare il carabiniere ma l'insegnante.

    RispondiElimina
  7. i miei primini sono indecifrabili, per ora. domani incontrerò la seconda che io non avevo l'anno scorso e che l'allora cdc aveva amabilmente definito i mostri, e ti saprò dire.

    quanto alla classe, se ti ricordi quanto diceva Noise sulle classi musicali, temo che si confermino una serie di cose che, positive per chi le ha, non dovrebbero essere così...

    RispondiElimina
  8. @ Denise: è la prima volta che mi capita...

    @ Speranza e povna: ho avuto classi musicali in passato che nonostante la scelta assolutamente libera non si potevano tenere...
    Povna, non ricordo cosa dicesse Noisette, a parte il fatto che alla prima lettura credevo di essere un'ignorante che non conosceva il famoso pedagogista Noise ma saranno i 5000 test ministeriali, non c'è da preoccuparsi...

    @ mammozza: auguri anche a te!

    RispondiElimina
  9. Bentornata! Mi hai fatto sorridere... chissà come le maestre vedono i miei figli... (in seconda e in quarta, quest'anno!).
    Non vedo l'ora di leggerti di nuovo, ciao ciao.

    RispondiElimina
  10. sono contenta,,speriamo che continuino a darti soddisfazioni..è bello poter interagire e stimolare i ragazzi quando collaborano...e avere poi una prof come te è una gran cosa...buon lavoro

    RispondiElimina
  11. E' possibile, certo che è possibile. Che bello!:)

    RispondiElimina
  12. ciao, anch'io sono felice di sentirti dire così! quando ho letto il titolo ho temuto intendessi il contrario! buon proseguimento :)

    RispondiElimina
  13. Siamo talmente abituati alle classi composte da "piccoli delinquenti" che, quando capita una classe "normale? tradizionale? calma? restiamo sconvolti noi!
    Ti auguro comunque un buon anno scolastico e non

    RispondiElimina
  14. Ma che bell'inizio!
    Anche la mia Caterina ha iniziato da pochi giorni la prima media e lei pure è in una sezione musicale.
    Per ora le piacciono l'insegnante di italiano (che in effetti hanno visto per più ore) e quella di arte.
    Della classe non so ancora nulla, ma sono solo in venti, cosa che potrebbe rivelarsi positiva per la didattica.
    Insomma, stiamo ancora cercando di orientarci!

    RispondiElimina
  15. allora esistono!!!
    ti ho mandato una mail, scusa se ho letto solo ora il tuo commento.

    RispondiElimina
  16. alieni? certo che no! ma una sorpresa certamente :))
    buon inizio!

    RispondiElimina
  17. A questo punto si puó davvero augurarti un bellissimo anno scolastico, pieno di sfide piacevoli!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  18. buon anno! Da noi alle medie la classe più bella è sempre quella della sezione musicale. Io credo essenzialmente per due motivi. Il primo è che nasce per una scelta dei genitori e, di conseguenza, i genitori hanno un'idea sull'educazione e sentono la responsabilità di scegliere qualcosa che ritengono il meglio per i loro figli. La seconda è che la musica esprime un gusto estetico della vita di ragazzini ancora piccoli ma disposti a sostenere la disciplina e l'esercizio che ci vogliono per imparare a suonare uno strumento. Buon lavoro!

    RispondiElimina
  19. Che bello, mi fa bene sperare (ho una figlia di quasi 4 anni, c'è tempo perchè succeda di tutto da qui alle medie, ma con ottimismo spero sia il trend).

    Anche io ti auguro un anno scolastico intenso e pieno di soddisfazioni condivise con i tuoi studenti! ciao!

    RispondiElimina
  20. La prima impressione è la più importante....ci guida nelle nostre azioni future!
    Quindi sempre meglio lasciarsi impressionare positivamente, tutto sarà più facile...
    Sono felice che la tua sia stata così favorevole...preludio di un ottimo percorso insieme ai tuoi alunni!!!
    Un abbraccio
    france

    RispondiElimina
  21. Che bello! Anche per noi, dall'altra parte del banco, un buon inizio, pieno di buone prospettive..
    Tanti in bocca al lupo e un gran sorriso ai tuoi studenti!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...