mercoledì 9 ottobre 2013

Questa non è un'esercitazione!



Già. Anche questa mi doveva capitare. Il terremoto. Quello vero. Piccolo ma vero.
Oggi all'incirca a metà mattinata a scuola abbiamo avvertito tre scosse di terremoto. Segue fase concitata di telefonate a vigili urbani, tra i plessi (quattro!), protezione civile.
Si deve evacuare.
Riscontro diversi problemi: una certa lentezza, un cancello rimasto chiuso da un catenaccio, il megafono senza batterie... Tutti problemi risolvibili di cui ci faremo carico.
Dopo, il delirio: genitori che accorrono perché avvertiti da altri genitori che c'era stato un terremoto, pile di moduli di richiesta di uscita anticipata, adulti che cercano di introdursi a forza per recuperare zaini (non per i libri, ma soprattutto per i cellulari!), frasi sentite per caso ("ma la preside si prende la responsabilità per i cellulari e per tutti i beni lasciati negli zaini?", " ma io perché non sono stato avvisato?"). L'apice: l'insegnante tra le nuvole che candidamente mi dice "ma preside, tanto in caso di terremoto gli alunni scapperanno tutti a caso". La volevo ammazzare.
Ho cercato di spiegare che le prove si svolgono proprio per instaurare abitudini e automatismi; che io non devo avvisare 900 famiglie del terremoto, mentre devo mettere in salvo gli alunni. E che bisogna mantenere la calma e valutare le priorità, tra le quali non c'è la salvaguardia del telefonino.
Da questo momento in poi sommergerò i genitori di informazione, formazione, comunicazione... non voglio dare per scontato nulla.

4 commenti:

  1. Quando si parla di priorità.... (sempre più alla deriva!) ;)

    RispondiElimina
  2. desolante vedere come degli adulti si comportino in modo così irrazionale... tornare nell'edificio per recuperare nientemeno che un cellulare... da restare basiti.

    RispondiElimina
  3. Mamma mia...! Posso dirtelo che non ti invidio? ... Per quanto riguarda i telefonini, é incredibile... Ti auguro tanta forza e pazienza!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...