venerdì 28 giugno 2013

La variante di Lüneburg e altri romanzi sull'Olocausto



Le mie letture sull'Olocausto non finiscono mai. Ne ho recensite diverse in questo blog: Il profumo delle foglie di limone, Finché le stelle saranno in cielo (sullo stesso tema anche un bel film, Vento di primavera), L'inverno del mondo, Via Katalin, in qualche modo anche La luce sugli oceani, Milena, l'amica di Kafka...
Oggi vi parlo di un libro breve ma intenso. Ancora una volta la storia di una vendetta rimandata. Legata a un lugubre incontro di scacchi consumato in campo di concentramento. La vendetta si consuma all'inizio del libro e tutta la trama racconta come si è arrivati al delitto. Un romanzo bel costruito, scritto con uno stile non banale.

12 commenti:

  1. L'ho letto con il GdL, a me è piaciuto e nel gruppo si sono scatenate belle riflessioni!

    RispondiElimina
  2. Sì, l'ho letto e mi è piaciuto molto. Anch'io sto leggendo parecchi libri sull'argomento, ma non per qualche motivo, mi stanno capitando sotto le mani, per caso. L'ultimo che ho letto, davvero bellissimo, è di dacia Maraini (che di solito non apprezzo in maniera particolare), Il treno dell'ultima notte, se ti capita...

    RispondiElimina
  3. Questo l'ho già letto e mi è piaciuto moltissimo. Hai ragione, breve ma intenso. Anche io questa settimana ho un libro su quel periodo.. il mio altrettanto intenso, ma ecco, non breve. :-)
    Darò un occhio agli altri che hai nominato e invece non conosco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quale libro hai letto sullo stesso tema?

      Elimina
  4. Molto bello. Specie perché è costruito con l'ambiguità di un racconto fantastico e la suspence di un poliziesco (del resto, Arrigo Boito da un lato e Agatha Christie dall'altro sono due degli ovvi modelli di Maurensig). L'ho inserito nel programma di uno dei miei corsi all'università, e fatto leggere a delle mie classi in più di una occasione. Tutte le volte con grande successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei riferimenti letterari, ad Arrigo Boito non avrei pensato!

      Elimina
    2. L'Alfier Nero, sia per l'ambientazione scacchistica, sia per i riferimenti fantastici mi sembra un modello quasi obbligato!

      Elimina
  5. anch'io l'avevo recensito, mi è piaciuto molto.
    Ti consiglio anche "Sommercommando Auschwitz": ho avuto l'onore di ospitare l'ultimo sopravvissuto del commando ... un grande uomo che mette i brividi solo a guardarlo negli occhi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho conosciuto una persona fantastica che è stato ad Auschwitz e che ora fa la guida dentro al campo...

      Elimina
  6. L'ho letto anche io, anche se molti anni fa e me lo ricordo poco. In inverno - ora sono proprio in mood da letture leggere - potrei riprenderlo in mano.
    (grazie anche da parte mia alla 'povna, si imparano sempre tante cose da voi "prof" ;) )

    RispondiElimina
  7. Ciao.
    Lo so che può sembrare opportunistico, e forse lo è per davvero, ma le mie intenzioni sono buone.
    Io per ricordare Anne Frank e tutte le vittime della Shoah ho scritto un libro.
    "Le Pagine Bianche di Anne Frank", s'intitola, e il ricavato sarà devoluto all'Associazione "Un Ponte per Anne Frank" di Livorno.
    A parte pochissime finzioni narrative, tutto ciò che vi si racconta è realmente accaduto; le date sono pazientemente ricostruite in base alle testimonianze di chi ha realmente incontrato Anne nei Lager e in base a minuziose ricerche storiche.
    Ritengo –ma è ovviamente un’opinione personale- che ne sia venuta fuori una bella storia, tenera e piena di amore per la vita, proprio come era Anne, di cui intendo celebrare la memoria giusto settant'anni dopo la sua morte e in occasione del suo ottantaseiesimo compleanno.
    Un intenso e profondo viaggio emotivo, a tratti commovente, che induce a riflettere su grandi temi come la fede, l’uomo, la vita.
    Il libro è acquistabile "online" sul sito www.ilmiolibro.it (in 3-4gg lavorativi è a casa)
    questo è il link: http://ilmiolibro.kataweb.it/community.asp?id=233277
    oppure è acquistabile sul sito www.feltrinelli.it (con consegna presso il negozio Feltrinelli più vicino entro 2 settimane e lo sconto del 15%)
    oppure è ordinabile presso tutte le librerie Feltrinelli d’Italia (con consegna in negozio entro 2 settimane).
    Grazie per avermi ospitato (anche se non troppo spontaneamente!); per questo spero mi perdonerete.
    Un saluto a tutti!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...