venerdì 14 giugno 2013

Le pagine della mia vita per i venerdì del libro

Sull'onda de Il primo caffè del mattino, mi sono avvicinata a un autore che avevo sempre snobbato. I successi commerciali, i best sellers non mi affascinano particolarmente. Leggo spesso romanzi d'esordio perché credo che dare fiducia in chi comincia sia quasi doveroso e per il gusto di scoprire un futuro Premio Nobel, chissà. Ma gli autori che godono di un successo consolidato e soprattutto pop non mi incuriosiscono. 
Questa volta però ho fatto tutto il contrario. una citazione mi ha colpita e così mi sono tuffata nel successo più sfolgorante che ci sia, quello di Nicholas Sparks. Ho cominciato e finito in breve tempo il libro Le pagine della nostra vita.


Gli ingredienti per il successo in effetti ci sono tutti: storia d'amore lunga una vita, separazione e ricongiungimento, epilogo struggente e strappalacrime. Ben costruito, tra passato e presente attraverso le lettere e le pagine di diario scritte dai protagonisti. Lettere mai consegnate, lettere mai partite, pagine scritte per un futuro incontrollabile e insidioso. Un amore che si rinnova. 
Ecco, forse è questo che mi è piaciuto davvero di questo libro immediato ma non per questo banale: l'amore è duraturo se riaccade. Non può vivere del ricordo di un passato seppure entusiasmante. Non può vivere di rendita o di memorie sbiadite. Deve succedere di nuovo, diversamente dalla prima volta ma di nuovo nel tempo.
Buona lettura!

3 commenti:

  1. Anche io sono nel tunnel di "Sparks".
    Piacevole, scorre via e si arriva alla fine con la voglia di leggerne un altro di suo.
    Buon we :D!

    RispondiElimina
  2. Lo avevo letto tempo fa... e come non condividere le tue parole ;)

    RispondiElimina
  3. li ho letti tutti... tranne uno tra gli ultimi di cui non ricordo il titolo, perché non sono riuscita a proseguire la lettura...

    sparks parla di sentimenti in un modo molto particolare e leggere i suoi libri creare un'oasi in cui ci si può perdere, anche sotto l'ombrellone (in questo momento non ho tanta voglia di leggere, sono reduce dalla varicella e ora mi sto occupando di quella della figlia, è un periodo impegnativo, ma passerà) a presto, monica

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...