lunedì 3 marzo 2014

L'importanza di celebrare gli eventi



L'anno scorso per un intero anno scolastico abbiamo lavorato insieme sui Teachable Moments, che sono comunque sempre validi e riutilizzabili (essendo diventata preside ne faccio delle circolari più o meno mensili di ispirazione per gli insegnanti).
Nel corso di quest'anno scolastico che volge alla sua porzione primaverile (da cui notoriamente poi è tutto una discesa repentina, tra vacanze pasquali, viaggi di istruzione, corse per recuperare il tempo perduto e ansie varie) mi sono resa conto di quanto sia importante celebrare alcuni momenti salienti, per l'identità di una scuola e per dare una direzione al percorso di insegnamento-apprendimento.
Gli eventi celebrativi sono come delle tappe, delle pietre miliari che segnano il cammino, valorizzano un aspetto e creano le condizioni per proseguire con più consapevolezza e, forse, entusiasmo. L'anno attuale è stato un po' come una prova generale per me, non ho potuto dedicare tutto il tempo che volevo alla didattica e alla valorizzazione del lavoro dei docenti, ma il mio motto interiore è "qualcosa è meglio di niente" (o a seconda dei casi… "comunque è meglio di un pugno in un occhio"), per cui posso dire di avere le idee più chiare per il prossimo anno, che verrà scandito dai seguenti appuntamenti (il visto indica che siamo riusciti a farlo anche quest'anno):

SETTEMBRE: Settimana dell'accoglienza 
OTTOBRE: primo lunedì dopo il 12 ottobre Columbus Day Festa della storia e della geografia
DICEMBRE: Festa musicale natalizia 
GENNAIO: Open Day 
FEBBRAIO: 17 febbraio M'illumino di meno
MARZO: 14 marzo Pi Day Festa della matematica (, in programma) e Giornata della spesa solidale (data da stabilirsi)
APRILE: 22 aprile Earth Day Festa dell'ecologia, della tecnologia e dell'astronomia (, in programma)
MAGGIO: 23 maggio Anniversario della strage di Capaci: Giornata del nostro no alla mafia
e Festa finale dell'Istituto (, in programma)

Vorrei anche proporre di stabilire una giornata settimanale in cui alla ricreazione si mangino solo spuntini sani, frutta o torte fatte in casa.

Adesso vi aspetto con idee, suggerimenti, incoraggiamenti!

7 commenti:

  1. Anche da preside hai sempre ottime idee ;) Grazie
    Ciao, Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho però anche meno tempo per scriverle :-(

      Elimina
  2. Incoraggiamenti tutti quelli che vuoi, bellissime e significative tutte le date! Sui suggerimenti sono a corto...forse dedicherei una commemorazione a qualche genio dei tempi passati, che è stato particclarmente significativo per i bambini...qualche inventore ad esempio. Per ricordare che la testa se usata bene può fare miracoli! Un bacio! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bela l'idea dell'inventore, si potrebbe fare! Ci penserò… magari potrei ispirarmi ai classici anniversari di nascite e morti e cambiare ogni anno...

      Elimina
  3. I visti sono tanti, vuol dire che sei riuscita a programmare già molto! Complimenti! nella scuola di mio figlio si festeggia l'inizio di ogni nuova stagione - in realtà solo autunno e primavera - con le stagioni di Vivaldi ad alto volume all'uscita di scuola e un banchetto con frutti di stagione: castagne in autunno e frutti di bosco in primavera.
    La giornata dello spuntino sano mi piace e ti suggerisco un'idea che ho sentito da una mamma: sarebbe bello dedicare una giornata ai menu per allergici, per un giorno tutti mangiano come un compagno che ha restrizioni alimentari. Se avete molti bambini di altre culture può essere dedicata ai loro paesi.
    Complimenti per tutto quello che hai fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella l'idea della mamma, un esempio di integrazione! E bella anche l'idea della musica di Vivaldi!

      Elimina
  4. Poichè in ottobre impazza la festa di Halloween io dedicherei uno spazio alle tradizioni sul culto dei morti.
    Bella la sua calendarizzazione.
    Saluti

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...