mercoledì 19 gennaio 2011

Nove: diritto al silenzio

Siamo agli sgoccioli, con il nono diritto del Manifesto dei Diritti Naturali dei bambini, iniziativa di riflessione e confronto promossa da Giorno per Giorno.

Diritto al silenzio
ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell'acqua

Silenzio è spegnere la Tv o comunque razionarne la fruizione. Non sono una sfegatata nemica della televisione, però credo nei limiti e nella scelta. Ho cercato di guidare mia figlia a degli orari, a delle regole (prima i compiti...), a dei criteri. Rimane tempo per la creatività, per danzare al suono di una musica vivace, per leggere, per sfogliare, per giocare, per... annoiarsi!
Che ne pensate? Come gestite la Tv?

Update: leggete anche i commenti perché sono più interessanti del post ;-)

11 commenti:

  1. Mamma mia, cara Palmy, con me sfondi una porta aperta! La tv per bambini e ragazzi è pessima in tutte le sue forme. Potrei elencare molti motivi, ne dirò alcuni: il gesto stesso crea dipendenza, anche in senso fisico per via delle fissità dello sguardo; qualunque programma, soprattutto quelli per bambini, è zeppo di pubblicità, quindi di condizionamenti e di spinte al consumismo; quando meno te lo aspetti ci ficcano dentro qualche concetto violento o sbagliato. E questo è solo quanto accade se vedono programmi per bambini.. L'argomento è troppo vasto, quasi quasi ci faccio un post.
    Grazie per l'ospitalità, a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Palmy,
    noi la tv non l'abbiamo mai avuta, é fra le cose che in altre famiglie ci sono e nella nostra no, non é mai stato un punto di discussione: anche perché non sono contro il guardare film, lo facciamo con i DVD sul PC, quasi solo il finesettimana e quasi sempre tutti insieme. D'estate di piú, lá fa cosí caldo dopo pranzo che davvero non si riesce a fare molto altro, d'estate guardiamo quasi un film ogni giorno!
    Quando si tratta di un film tipo documentazione che va bene con un tema che si sta studiando, o un filmato su youtube, lo guardiamo ovviamente anche in quel momento, ma non é una cosa regolare, succede ogni 2 settimane forse. Oltre a questo i miei ragazzi (quasi 12 e 15 anni) hanno a disposizione 1 ora a testa ogni settimana per videogiochi. Lo so che é poco in confronto ad altri ma siamo abituati cosí, perció va bene (credo sia molto difficile invece cambiare abitudini).
    Giá cosí che sembra "poco tempo" che passiamo davanti allo schermo, di tempo per fare altre cose giá non c'é mai abbastanza, non saprei come sarebbero le nostre giornate con un uso piú frequente.
    Voglio sottolineare che non é stato un trauma per i miei figli crescere senza tv: l'hanno scoperta da amici e dai nonni, e lí non hanno mai avuto il divieto di guardarla. Io ci tengo invece, come dicevo, all'abitudine, se mio figlio si spara 2 ore di tv dal suo amico una volta al mese, non é un problema.
    La piú grande differenza fra tv e dvd é che sei tu a scegliere quando, cosa, quanto, a poter ripetere le scene ecc., e a non avere pubblicitá. Per me soprattutto conta il non subire il ritmo dettato dalla tv ("è ora, devo andare, c'é la trasmissione della "mia" serie"), quando vedo questo atteggiamento in altri mi dá un enorme fastidio.
    Meglio senza tv, ma un grande sí ai film perché anche questi fanno parte dell'arte e della cultura!

    RispondiElimina
  3. Ragazze i vostri commenti sono post! GRAZIEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  4. La tv?
    Da noi solo 40-45 minuti la sera dopo cena e il programma lo scegliamo insieme cartoni o documentari ma niente di violento!!!!E non transigo... alle 20:30 si spegne tutto e si va comunque a nanna!!!
    La tv mi spaventa... li vedo ipnotizzati.. non ti ascoltano...ma penso e spero che piccole dosi non facciano male.

    RispondiElimina
  5. ciao palmy..i miei figlioli sono ancora piccini..e devo dire che da sempre utilizzo i fantastici dvd...possibilmente cose a puntate..e il suo utilizzo è dovuto in primis all'aerosol...e poi alla sera mentre preparo da mangiare se non c'è ancora il papà per far qualche gioco...tra qualche anno ne riparleremo..

    RispondiElimina
  6. Palmy cara, anche noi (io e mio marito) abbiamo dato alle nostre figlie regole ben precise riguardo l'uso della TV. Un pochino alla sera, spesso rivediamo vecchi filati di quando erano piccine, piccine, oppure si dedicano ai loro amati cartoni al rientro dalla scuola. Ma poca TV, veramente poca....

    RispondiElimina
  7. Come scrivevo qualche post fa la Tv rappresenta uno dei compromessi di queste nostre giornate in cui il "tu per tu" è molto intenso... mi rendo conto che Letizia la cerca quando è stanca, di solito la assecondo mentre preparo pranzo e cena, assolutamente no in altri momenti... ho notato che la aiuta a rilassarsi e non è mai attività esclusiva perchè balla, disegna, legge e gioca nel frattempo, questo mi rassicura; i tempi di permanenza davanti al video sono brevi, i programmi selezionati (Rai yo-yo con cartoni adatti alla sua età e poca pubblicità commerciale)... non appena le altre attività prendono il sopravvvento, spengo... D'altra parte non posso negare che trovo anche tenero il fatto che lei canti le sigle, riconosca personaggi o ami farsi raccontare più volte da me le storielle che ha visto rappresentate... Decisamente preferiti rimangono, i pasticci con mamma, i disegni e i balli sfrenati a suon di musica :-))!

    RispondiElimina
  8. Anch'io ne ho appena parlato nel mio blog. Noi la guardiamo un giorno sì e uno no. Di sera e insieme. E il fine settimana film lungo con pop-corn! Mi sembra un ottimo compromesso, così possiamo giocare, leggere e a volte guardare la tv, alternando i momenti!

    RispondiElimina
  9. Ne ho giusto parlato nel mio ultimo post cosa penso della tv.... non la proibisco ma certo spero di cuore di riuscire a far prediligere a mio figlio il soffio del vento, il canto degli uccelli e il gorgogliare dell'acqua!!! Ora più che mai spero di riuscirci!!!!

    RispondiElimina
  10. @ tata gioiosa: ti ho risposto sul tuo blog, hai ragione su tutto!

    @ sybille: la vostra scelta è encomiabile e preziosa. Io sono riuscita a limitarne l'uso e soprattutto a non mettere la Tv dove mangiamo, il che è già una buona cosa.

    @ tris: hai ragione, la tv va razionata a piccole dosi...

    RispondiElimina
  11. @ sly e piccolalory: ma certo, quando serve come temporanea tata non bisogna demonizzarla...

    @ luly: io preferisco di gran lunga il web... e la visione dei film è pure molto interessante...

    @ mammainverde: sì, è un ottimo compromesso...

    @ miss meletta: certo, proibire spesso equivale a far nascere un senso di rivalsa inutile...

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...