lunedì 11 aprile 2011

Venice journal - Diario del viaggio a Venezia



Come avevo preannunciato abbiamo passato un bellissimo week end a Venezia.
Siamo partiti giovedì pomeriggio e il primo assaggio è stata la visione dei riflessi di luce sull'acqua del Canal Grande.
Venerdì ci siamo diretti a Piazza san Marco dove abbiamo visitato la basilica la cui facciata era parzialmente in restauro.
Sedersi e contemplare il Palazzo Ducale merletto di pietra, imponente e leggero al tempo stesso, spaziare con lo sguardo fino alla Giudecca e alzare gli occhi a carpire l'immagine del campanile: la patina del tempo e l'aria di ricchezza e ingegnosità di questa città non sono paragonabili a nessun altro luogo al mondo.



Poi ci siamo diretti alla Scala Contarini del Bovolo:



Di pomeriggio ci siamo spostati a S. Maria della Salute e, oltrepassata la Punta della Dogana , alle Zattere di Dorsoduro per un ottimo gelato da Nico. Cena alla taverna San Trovaso, in sestiere Castello.



Sabato è stata la volta delle isole: Murano e soprattutto Burano con le sue coloratissime case. Di pomeriggio ci siamo spostati verso Campo Zanipolo, zona autentica e bellissima, e abbiamo mangiato all'Osteria da Alberto.



Domenica: visita al Ghetto ebraico e, dopo la messa nella bellissima chiesa barocca degli Scalzi, esplorazione di san Polo e Santa Croce con la visita dell'inestimabile Scuola Grande di San Rocco e S. Maria Gloriosa dei Frari. Cena al Muro per una pizza sottile e gustosa.
Lunedì, ultimo giorno, abbiamo visitato La Fenice di cui abbiamo conosciuto la storia travagliata e splendida. Di pomeriggio, sotto una pioggerellina fitta e insistente, ci siamo rifugiati Dai zemei per un giro di cicheti e ombre (un Pinot grigio molto buono).
Abbiamo notato tanti particolari, come i pozzi, i nomi delle calli, dei sottoporteghi, delle rughe e dei campi e campielli, le finestre goticamente decorate, le voci risonanti nei vicoli, i lampioni rosati, tutto quello che fa di Venezia un unicum inimitabile.

Cercando notizie sui pozzi ho trovato il blog Unconventional mom che dedica un post proprio all'argomento.

UPDATE: Come mi suggerisce Maria Stella: "Il termine ghetto deriva dal Ghetto di Venezia del XIV secolo. Prima che venisse designato come parte della città riservata agli ebrei, era una fonderia di ferro (dal veneziano geto, pronuziato ghèto dai locali ebrei di origine tedesca, inteso come getto, cioè la gettata di metallo fuso), da cui il nome.

Dall'esempio del Ghetto di Venezia il nome venne trasferito ai vari quartieri ebraici".

12 commenti:

  1. bellissima..io adoro venezia...l'ho visitata varie volte prima dei twins..e conto anche di andarci con loro prima o poi.... GRAZIE per il regalo blog candy...giunto a destinazione..bè non mi hanno trovato e finalmente sono riuscita a ritirarlo alla posta...lo terrò per quando i twins diventeranno un pò + grandi adesso sarebbe un peccato pasticciarlo...baci

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    che buono il WE!
    e' molto interessante il post)
    anche le foto mi piaciono - non sono banali


    Aliona

    RispondiElimina
  3. Wow, Venezia in primavera, dev'essere stata bellissima a giudicare dalle foto! Che stupende le case colorate.
    Mio marito é stato a Venezia due anni fa e ha portato delle bellissime fotografie.

    RispondiElimina
  4. Che bel weekend...grazie delle foto incantevoli...
    a presto =)

    RispondiElimina
  5. Mamma mia, che invidia! Sono anni che vorrei tornare a Venezia e portarci mia figlia che non c'è mai stata. Comunque, dopo il tuo post, almeno l'itinerario è fatto!

    RispondiElimina
  6. A me piace tantissimo la zona del ghetto. Lo sapevi che tutti i ghetti si chiamano così perchè prendono il nome da quello di Venezia? La luce è splendida, la tua prima foto sembra un Canaletto. Io ci passerò in estate e ho intenzione di rubarti qualche idea, soprattutto dei punti di ristoro!

    RispondiElimina
  7. Che bello! Io ci sono stata solamente una volta e per poche ore. Dovrei tornarci per godermi meglio questa bellissima e particolare città!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  9. Ciao, ho visto solo ora il resoconto della tua gita a Venezia.
    Grazie per la citazione... magari la prossima volta ci se vede!

    RispondiElimina
  10. Salve Io apprezzato la tua lavoro in questa comunita si sta facendo un bel lavoro molto potente!:)
    scusa mio cattivo italiano
    addio

    RispondiElimina
  11. Non ci sono dubbi sul fatto che si sta facendo un ottimo lavoro con questo blog.

    RispondiElimina
  12. grazie per il post!
    bellissimo giro :)

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...