domenica 27 aprile 2014

Le strade dei miei viaggi

Strade. Percorsi. Bivi. Direzioni.
Mete raggiunte. 
In viaggio si cammina molto. E come nella vita, a volte la meta non si vede nonostante sia là. Oppure la si intravede per un attimo per poi perderla. In genere quando siamo molto lontani: dal punto di vista iniziale del percorso la meta si vede chiaramente. Poi, durante la fatica del percorso la si perde di vista. Il viaggio come metafora della vita, quindi.
E la strada come bellezza in sé: in certi momenti nel pregustare la gioia della meta ci godiamo il presente. Quello che si incontra per strada:



Uno scorcio di paesaggio, un volto, una visione inaspettata.
E la strada diventa bella e interessante di per sé, come nel viaggio on the road in Irlanda o come nelle lunghe passeggiate in auto in Islanda. Ogni chilometro una sorpresa.



Il viaggio itinerante è quello che ci fa assaporare meglio il paese in cui ci troviamo, per questo lo abbiamo scelto nuovamente per la scorsa estate, che ci ha portati per la route de vin in Alsazia:




La libertà di poter decidere dove dirigersi, di poter cambiare meta e di poter ritornare in un luogo che ci ha colpiti.
Anche una grande città in cui perdersi a zonzo può essere lo scenario di un viaggio a piedi, ma è il percorso lungo una strada che ci dà la misura dell'avvicinamento e dell'arrivo, della partenza e dell'allontanarsi di un luogo per cedere il posto ad un altro che ci viene incontro. Che ne pensate?
Questo post partecipa all'iniziativa Il senso dei miei viaggi.

13 commenti:

  1. Belle le tue strade, anche se io preferisco il cielo è vero che la terra ti fa scegliere dove andare, sei più libera.
    Non conosco le strade che hai segnalato ma mi è venuta voglia di provarle
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi maggiori informazioni puoi cliccare sui tag relativi... (su Irlanda e Islanda ho scritto diversi post, su Alsazia devo completare...)!

      Elimina
  2. Bellissime queste foto. La mia preferita è la seconda perché mi dà l'idea di un paesaggio selvaggio e incontaminato...quegli arbusti sul lato strada mi fanno impazzire ˆ_ˆ e poi adoro l'Irlanda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Irlanda è meravigliosa... ho scritto diversi post sull'argomento ;-)

      Elimina
  3. Bellissime sia Irlanda che Alsazia, purtroppo l'Islanda non l'ho mai vista!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Islanda è bellissima! Se vuoi ci sono nell'archivio del blog diversi post che la descrivono...

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Dici bene che è il percorso che ci dà la misura! Io infatti non amo i viaggi in aereo perchè tolgono tutto il bello del percorso. Ovviamente li faccio perchè è inevitabile se si vuole avere il tempo per visitare la meta. Però arrivare in un posto vivendosi tutta la strada e godendosi l'avvicinamento è un'altra cosa.
    Le strade dell'Islande le ho scoperte recentemente vedendo un bel film "I sogni segreti di Walter Mitty". Spettacolari.
    L'Irlanda resta un sogno nel cassetto ma l'Alsazia l'ho vista e percorsa sia in macchina che in treno.
    Belle scelte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'informazione! Non sapevo che ci fosse un film in cui si vedono le strade dell'Islanda...

      Elimina
  6. Anche noi preferiamo i viaggi itineranti, in cui si è liberi di cambiare strada e di decidere all'ultimo dove andare. Bello il tuo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita e del commento!

      Elimina
  7. Che belle le tue foto, e che voglia di tornare in Irlanda che mi hai fatto venire!

    RispondiElimina
  8. Finalmente eccomi qua ... anche se con grande ritardo, di cui mi scuso!
    Come sai anch'io adoro i viaggi itineranti, x cui condivido ogni tua parola. Sono l' unico modo x entrare nel cuore di un luogo e perdersi nei suoi meandri.
    E poi chissá che arrivi anche x me il momento dell'Irlanda ;)

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...