giovedì 10 aprile 2014

#viaggionellarte: British Museum, Fregi del Partenone

Accidenti, quante cose ci sono a Londra! Nel preparare il viaggio estivo, mi sono detta che non voglio vedere tutto, cosa del resto impossibile, ma piuttosto scegliere le cose da non perdere cercando di capirle bene. Una di queste cose sono senz'altro i marmi del Partenone.


Se non vi è possibile partire, per visitare il Partenone potete cominciare da una visita virtuale dell'Acropoli di Atene, dove esso è collocato. Ma se volete vedere i frontoni decorati del tempio non dovete andare in Grecia ma appunto a Londra: essi infatti si trovano al British Museum. 

La decorazione scultorea dei frontoni, cioè le parti triangolari poste sulle fronti minori del tempio, fu affidata a Fidia, che fu collaborato da altri artisti. Le immagini seguenti raffigurano la ricostruzione del frontone occidentale, che ritraeva la battaglia tra Atena e Poseidone per il possesso dell'Attica.





Sul lato opposto era invece raffigurata la nascita di Atena. La giovane Atena, immagine della ragione, vince su Poseidone, divinità arcaica che rappresenta la forza. Oggi conosciamo l'intera composizione dei frontoni grazie a Jacques Carrey che li disegnò nel 1674 prima che  una parte venisse distrutta dall'attacco veneziano nel 1687. Nel 1799 Lord Elgin, ambasciatore inglese, prelevò la maggioranza delle statue frontonali e delle metope, poste al di sotto dei frontoni e le traslò in Inghilterra vendendole al British Museum.
Il tema della vittoria della ragione sulla forza viene ripreso dalle metope, che narrano della Gigantomachìa ( i Giganti sconfitti dagli dei dell'Olimpo), della Centauromachìa (la battaglia contro i Centauri, che con il loro corpo metà animale e metà umano rappresentano la violenza e la forza bruta), dell'Ammazonomachìa (sconfitta delle Amazzoni, donne guerriere sconfitte dagli Ateniesi, da un lato la barbarie e dall'altro la civiltà) e dell'Iliupersis (guerra tra Troia e Grecia, ancora una volta la lotta tra la barbarie troiana e la superiorità greca).
Fidia decide di non rappresentare singole figure accostate tra loro, ma di intrecciare delle masse in movimento  e unità plastiche concatenate.
Un elemento portante della scultura fidiaca è la luce. Nel gruppo delle tre dee che assistono alla nascita di Atena si nota la particolare tecnica del panneggio bagnato, in cui la stoffa come se fosse intrisa d'acqua aderisce al corpo e luccica come seta, reagendo alla luce in un sistema complesso di linee irregolari (non monotonamente parallele):


Si nota anche in questo insieme un unico movimento che conduce dalla dea sdraiata a quella seduta, in un armonico sviluppo che rispetta e valorizza la struttura triangolare del frontone. 

Devo infine soffermarmi sulla questione della restituzione dei marmi del Partenone all'Acropoli di Atene. Il governo greco lo ha chiesto con forza, in nome non della propria nazione ma dell'intera umanità che ha diritto a rivedere il Partenone per come è stato costruito:
-perché il monumento cui i Marmi appartengono, cioè il Partenone, si trova ad Atene
-perché ad Atene i Marmi saranno esposti vicino al Partenone e il visitatore potrà avere un'immagine completa del tempio
-perché i Marmi costituiscono una parte inalienabile del monumento
-perché gli inglesi hanno l'obbligo, non con la Grecia ma col patrimonio culturale di tutto il mondo, di ricomporre il suo simbolo, il Partenone, che è anche monumento dell'UNESCO.
L'occasione dell'uscita del film Monuments Men ha ridato fuoco alla polemica e ha visto schierarsi dalla parte della Grecia anche famosi attori. Del resto oggi gran parte dell'opinione pubblica britannica sostiene la tesi della restituzione.
Il diniego inglese si basa solo su ragioni di diritto: le leggi internazionali non prevedono il rimpatrio dei beni culturali e i frontoni furono a loro dire legittimamente acquistati da Lord Elgin.
Voi che ne pensate? 

Notizie dettagliate sul Partenone nei Quaderni di don Milani. E sulla questione della restituzione qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...