domenica 13 dicembre 2009

Spiegare il Natale



Chi fu il primo ad affermare che Gesù nacque il 25 dicembre? Quando la festa romana del Sol invictus assunse una chiara fisionomia cristiana? Cosa c'entra San Francesco con la nostra idea di Natale? Cosa ci fanno il Bue e l'Asinello nel Presepe? A queste e ad altre domande si può trovare un'autorevole risposta qui, ma anche qui. Ma soprattutto qualsiasi occasione può essere spunto per una lezione di storia, per esempio sull'incontro del cristianesimo con la cultura greca e con le usanze pagane, o sul cambiamento di mentalità che introdusse il cristianesimo rispetto al passato.
Un libro fra tutti: La conversione al cristianesimo nei primi secoli.

Cristo nelle vesti del dio-sole Helios/Sol Invictus alla guida del carro.
Mosaico del III secolo delle grotte Vaticane sotto la basilica di San Pietro.



2 commenti:

  1. Non trovo così strano trovare cristo nelle vesti del dio Sole Helios...soprattutto dopo aver per molto tempo studiati le religioni orientali, musulamane...e aver trovato tracce di Cristo per fino nel Tibet, dove qualcuno venera una figura molto simile a lui. Infatti si dice che Cristo avesse studiato presso i lama tibetani in assoluto ascetismo, e aver appreso cognizioni sulle guarigioni etc...
    Scusa divagavo.
    L'invenzione del Presepe come noi tutti sappiamo è stata attribuita a san Francesco. Si racconta che due settimane prima del Natale del 1223 san Francesco si accordò con un tal Giovanni Velita, signore di Greccio, per celebrare lì il Natale, per far vedere a tutti i disagi che Gesù aveva accettato alla nascita. Poi che fossero stati il bue e l'asinello, a riscaldare il piccolo nascituro...questo lo sa tutto il mondo, cristiano e non.
    Ciao e felice di aver risvegliato la mia testolina già di buon mattino.
    by Lilly

    RispondiElimina
  2. Grazie dei tuoi preziosi contributi: chiamarli commenti sarebbe troppo poco!

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...