domenica 20 febbraio 2011

Fibonacci: the Numbers of God



Certe volte accadono delle coincidenze astrali... cerco di spiegarmi:
1) Pi Magna Grecia, il mio mentore nel magico mondo della matematica, mi ha prestato un libro di Anna Cerasoli che tra l'altro parla della sequenza di Fibonacci
2) Sybille pubblica un post su Nature by number inserendo il magnifico video qui sopra

Insomma due chiavi che mi hanno aperto l'accesso a quello che vorrei definire il mio personale approccio alla Matematica. Non è la matematica che hanno tentato di insegnarmi a scuola, in cui le uniche gioie sono state le lezioni sulla geometria euclidea, ma è... La Matematica!
Così, come quando si comincia a cercare qualcosa e appaiono ai nostri occhi particolari che non avevamo mai notato prima, ecco comparire...

Ma può essere davvero un caso che ci sia una corrispondenza perfetta tra la curva del nostro orecchio e la spirale delle galassie, tra il numero dei petali di un fiore e il rapporto tra le falangi delle nostre dita? Quale probabilità statistica doveva verificarsi perché cose talmente distanti tra loro potessero costruirsi casualmente con questa perfezione razionale?

La serie di Fibonacci fu studiata in tutta la storia della matematica e nel periodo rinascimentale grazie a Keplero se ne scoprì il legame con la sezione aurea. Il rapporto tra due numeri consecutivi della serie di Fibonacci approssima via via il numero aureo, che in matematica si chiama phi.
Lo sapete, esiste anche un Museo virtuale della sezione aurea...
Tutto ciò che è comunemente considerato Bello ha un qualche legame con Fibonacci: la Monna Lisa come il Partenone, il Clavicembalo ben temperato di Bach e la perfezione di un viso.

Nel video che segue potete ascoltare una spiegazione in spagnolo abbastanza comprensibile anche per gli italofoni:




Anche questo video è comprensibilissimo pur essendo "scritto" in inglese:



Prof di matematica, armatevi di ananas, cavoli romaneschi, margherite e mostrate le falangi delle dita da ora in poi, chissà che i vostri alunni non cominciano ad amare la vostra materia...

P. S. E poi, ma sapete quanti matematici sono nati in Italia? Guardate questa pagina e lo saprete...

8 commenti:

  1. Cara, quando Carmen mi ha mandato il guest post ho proprio pensato cosí: é il caso o il destino che in questo momento cosí tante persone sembrano occuparsi della stessa tematica - LA matematica?
    Ho letto con molto piacere il tuo post, ora mi guardo con un po' di calma i link che hai segnalato.
    Sí mi ero accorta anch'io che molti matematici sono nati in Italia. Magari ricordarcelo in questo momento ci aiuta a, ehm, ritrovare un po' l'equilibrio.
    un abbraccio
    S.

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Qualche anno fa avevo letto un pezzo di Messori su questo argomento, tratto da un suo libro e riportato poi in un articolo sul Corriere della sera.
    Non riesco a linkarlo, ma se clicchi : Messori "Il segreto dell'armonia. Quel numero divino che scorre nel sangue", lo trovi.
    Buona giornata!

    Annamaria

    RispondiElimina
  3. Questo legame con il cosmo è fra gli aspetti più affascinanti e misteriosi della materia. Il post è davvero illuminante, grazie!

    RispondiElimina
  4. Sì credo che prenderò cavoli romaneschi e margherite: voglio vedere i miei alunni emozionarsi!
    Voglio smettere di rimpiangere di non insegnare lettere perchè adoro vedere i miei ragazzi con gli occhi lucidi davanti ad un argomento nuovo!
    ... che fortuna avere a che fare con giovani e fresche menti!

    Non fatevi mai i "cavoli vostri"!

    Buona Giornata

    RispondiElimina
  5. mi stai facendo passare la domenica con Fibonacci e la sezione aurea presente in così tante composizioni musicali perfette come Mozart. che meraviglia. grazie

    RispondiElimina
  6. @ Sybille: l'Italia è grande come la sua cultura e la sua storia e noi che ne rappresentiamo gli "estremi", in tutti i sensi non solo quello geografico ma anche di efficienza e legalità (purtroppo), lo sappiamo bene...

    @ annamaria: vado subito a leggere!

    @ tatagiosa: è vero, è molto affascinante...

    @ pi magna grecia: quei volti sono una delle cose che mi manca dell'insegnamento...

    @ simply mamma: hai ragione, non ho citato Mozart: grazie di averlo ricordato...

    RispondiElimina
  7. no scusa..ma io ti voglio come prof dei miei figlioli...quanto entusiasmo Palmy!!! davvero complimenti..grazie di essere passata..
    p.s. nel post parlavo proprio di agosto 2012..grande mese per me..vacanza e scelta di vita..dopo 17 anni in una fantastica scuola privata penso che farò il salto in quella pubblica..tra 1000 dubbi e perplessità...

    RispondiElimina
  8. Ciao Palmy anche io ti ringrazio per essere passata da me soprattutto perchè così io sono passata da te e ho trovato questo bellissimo post.
    Ciao

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...