mercoledì 18 luglio 2012

Parole in viaggio: intervista con Tiziana Bergantin




Oggi il sesto incontro della rubrica Parole in viaggio: stiamo conoscendo meglio alcune amiche che condividono la passione per i viaggi e che ho conosciuto nel gruppo Facebook (Consigli di viaggio. La prima puntata, dedicata a Fabila, potete leggerla qui, la seconda  con Renata qui, la terza con Giorgia di Priorità e Passioni qui, in questa pagina la quarta intervista rivolta a Giorgia Lombardi e qui quella a Monica di Viaggi e Baci.


La protagonista di oggi è Tiziana Bergantin: "mi chiamo Tiziana - ci dice - vivo in un piccolo centro della provincia pavese. Fino a qualche anno fa ero impegnata nel mondo del lavoro poi, dopo la chiusura dell'azienda dove lavoravo, ho avuto più tempo da dedicare a me stessa". Vogliamo conoscerla meglio? E allora via con le domande!


Hai creato un blog di viaggio dal titolo molto suggestivo: Il sogno nel bagaglio; da dove viene l'idea del blog e di questo titolo?

Avendo più tempo a mia disposizione, dedicavo parte della giornata alle mie passioni. Ho cominciato ad interessarmi sempre di più al mondo del web, facendo ricerche personali. Mi piaceva pianificare itinerari, alcuni realizzati altri no, davo consigli di viaggi agli amici. Girando in lungo e in largo mi sono imbattuta in alcuni blog. Cominciai a seguirne alcuni, da lettrice, poi qualcosa scattò. La mia passione per i viaggi poteva essere di interesse per qualcuno? A chi mai poteva piacere sapere come trascorrevo le mie vacanze? Potevo io, con le mie scarse conoscenze tecniche di questo mondo così intricato, pensare di farne parte aprendo un blog tutto mio? Mille domande e molti dubbi sono sorti, ma alla fine, eccomi qui. Nel novembre 2010 ho aperto anch'io il mio blog. Il titolo fu scelto in tutta fretta, “4 passi per il mondo”. 


Dopo qualche tempo mi accorsi che il titolo non rispettava il mio intento. Verso Natale dello scorso anno, un nuovo titolo campeggiava sulla mia intestazione, “Il sogno nel bagaglio”. Il nuovo titolo rappresenta al meglio quello che vorrei esprimere nel mio blog. Non sono una gran viaggiatrice in termini di chilometri, ma quando viaggio mi piace pensare di avere uno scopo, un obiettivo che plachi il mio desiderio di conoscere e il sogno, sarebbe proprio quello di mettere nel bagaglio tutte le emozioni di cui ho bisogno.

Quale spazio dunque ha il viaggio nella tua vita?

Purtroppo non quanto vorrei. È un aspetto molto importante nella mia famiglia, in casa mia l'argomento viaggio è sempre presente o comunque c'è sempre la scusa buona per allacciare i discorsi che riconducono... sempre lì. Ma alcune priorità non mi permettono di viaggiare quanto vorrei.

Nella sezione Mitie leggende invece approfondisci gli aspetti mitologici e misteriosi dei luoghi che visiti, mi sembra un'ottima idea, che conferma un'idea di viaggio come percorso di conoscenza...

Sì, amo le curiosità, le leggende che caratterizzano il luogo o la città che visito, è un modo per addentrarmi ancora di più nell'anima del luogo in questione. Mi aiuta a scoprire alcuni lati, a volte oscuri, che nella maggior parte dei casi sono molto affascinanti. In realtà quella rubrica dovrebbe essere aggiornata e arricchita... ma l'orologio è implacabile e mi dice sempre che il tempo a mia disposizione non basta mai.

Un'interessante sezione del tuo blog riguarda le guide di viaggio, perché?

La sezione sulle guide nasce da una serie di circostanze. La guida cartacea è uno di quegli oggetti per me mitici. È l'inseparabile compagna di viaggio che mi segue durante le nostre escursioni. Mi consiglia, mi permette di ritrovare la giusta via, mi indica gli eventi, insomma una vera amica. Fatta la premessa, in questo nostro mondo del web, si sa, si conoscono tante persone interessanti: un bel dì sul mio cammino, ho incontrato Micaela e parla tu che parlo anch'io, da semplici scambi nei reciproci commenti, siamo diventate amiche. Sapendo del suo percorso di studi, con tanto di tesi rivolta per l'appunto alle guide turistiche, la lampadina si è accesa subito ed è iniziata una bella collaborazione, è nata la rubrica “Le bizzarre guide di Nega”, una raccolta di recensioni sulle guide in commercio, redatta dalla simpaticissima Micaela (in arte Nega).


Vuoi parlarci della tua idea più recente, Continua il viaggio?

Certo. In questo ultimo periodo, non so se avete notato, è tutto un pullulare di idee, di belle cose interessanti. Tante iniziative che inevitabilmente finiscono per diventare una grande fonte di ispirazione per me. Da qui nasce l'idea, forse un po' folle, (come mi è stato detto) di scrivere un racconto a più mani. Il tema del racconto: neanche a dirlo è il viaggio, non nel senso più stretto del termine. Al momento attuale il numero degli scrittori è salito a 24 membri ma la speranza è che possa aumentare ancora. Lo sopo è quello di divertirci insieme giocando con le parole, ma se l'esperimento arrivasse a un buon risultato, chissà, potrebbe diventare il nuovo best seller del 2013 :). Sproloqui a parte, il progetto è appena iniziato, vediamo come andrà a finire.

10 commenti:

  1. :-) bella intervista, ho scoperto un blog!
    la sezione miti e leggende davvero interessante!
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Palmy, devi avere una calamita che attira intorno a te persone Belle! E ti ringrazio perché fai in modo di non tenerle solo per te ma di condividerle anche con noi.
    Brava Tiziana... ENTRAMBE!!!

    RispondiElimina
  3. Bello! Anche io ho scoperto il suo blog e ... mi piace tantissimo!!!
    Grazie Tiziana. E complimenti Tiziana!
    Giorgia dei Mostri

    RispondiElimina
  4. Grazie Tiziana per avermi ospitata nella tua bella rubrica. E' un momento emozionante e anche strano allo stesso tempo: la mia prima intervista, wow!
    Grazie ancora.
    Un saluto a tutti i tuoi lettori.

    RispondiElimina
  5. che bel post, ho letto anche le precedenti interviste, bravissima. ottima idea ospitare queste persone per farcele conoscere :)

    RispondiElimina
  6. aspettavo questa intervista con tanta trepidazione. Tiziana è stata la prima blogger con cui sono entrata in contatto, ci siamo inseguite di social in social e alla fine ci siamo ritrovate ad essere colleghe di un gruppo su FB e membri attive di molti altri. Per cui, a parte tutto ciò che già so dal suo blog, ero davvero curiosa di leggere le domande e ... le risposte!
    Una su tutte mi ha fatto vibrare le corde dell'anima: il sogno, sarebbe proprio quello di mettere nel bagaglio tutte le emozioni di cui ho bisogno.

    RispondiElimina
  7. Tiziano credo sia stata la mia prima commentatrice quando ho aperto il blog :D
    Inutile dire che il suo blog per me è un mondo familiare dove mi piace passare ad ogni nuovo aggiornamento :) Tiziana è una persona in gamba..di quelle che bisognerebbe conoscere davvero di persona :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, ricordo bene i "nostri" inizi. Ci sono alcune persone che legano subito, per una frase, per una storia scritta sotto a quella frase, per un vibrato che traspare oltre le parole e da lì capisci quanto è bello scoprire quante persone belle ci sono dall'altra parte di questo schermo. Un bacio tesoro. Succederà, vedrai che prima o poi succederà.

      Elimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...