sabato 30 ottobre 2010

Imparare a leggere giocando (2)


Ancora idee per imparare le abilità di lettura giocando. Gioco vuol dire divertimento e non c'è scritto da nessuna parte che per imparare si debba necessariamente fare cose noiose o faticose.
"I bambini imparano a leggere quando tu e loro vi divertirete nel farlo. Essi imparano anche dal vedere altri leggere con piacere e curiosità e giocare con libri, lettere, parole, mappe, cruciverba, giochi da tavolo e fumetti" (Luz Shosie)

Fun with letter cards

Ritaglia dei rettangoli di cartoncino e scrivi su ognuno una lettera dell'alfabeto. Le possibili attività da fare sono molteplici: riprodurre il suono indicato, organizzare le carte dividendole in vocali e consonanti, metterle in ordine alfabetico riferendosi ad un cartello con l'alfabeto e poi senza...

Alfabeto di compensato

Taglia un pezzo di compensato in strisce che possano contenere quattro lettere. Leviga il compensato. Usando uno stencil o a mano libera disegna le lettere, quattro per striscia. Fai decorare i contorni ai bambini con la pasta (farfalle o conchiglie). Dipingi le tavole con pittura glitterata, lacca o pittura opaca colorate. Usa diverse tecniche decorative per personalizzare le lettere: perline, confetti. Dipingile di oro alla fine. Il risultato sarà un alfabeto tattile in cui le lettere, dorate e decorate potranno essere percorse con le dita dai bambini.

Letter hide and seek

Compra o realizza un set di lettere con cartoncino, cartone o altro materiale. Nascondi le lettere in vari posti nella stanza e chiedi ai bambini di trovarle. Una volta prese, chiedi loro di dire di che lettera si tratta. Lo stesso lavoro si può fare con i numeri.

immagine da qui

7 commenti:

  1. Palmy questi due post sono molto interessanti... soprattutto questi "giochi" possono essere utilizzati come spunti per tantissime attività.
    Grazie per avercelo segnalato!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Bellissime queste proposte , naturalmente le condivido e mi piacciono tantissimo!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  3. @ Tatina e Miriam: grazie dell'apprezzamento...

    RispondiElimina
  4. Bellissime idee! Grazie per averle condivise!
    Con il mio bimbo facciamo attività simili ma in diverse varianti (tipo memory), prenderò spunto!
    Grazie ancora

    RispondiElimina
  5. belle queste idee! non so se ti può interessare, ma con mio figlio di 4 anni lo scorso natale abbiamo costruito questa tombola delle lettere e degli animali (lui è un appassionato..). E' stato un successone con tutti gli ospiti e lui ha imparato l'alfabeto senza accorgersi..
    http://vogliounamelablu.blogspot.com/2010/02/tombola-dellalfabeto-e-degli-animali_17.html

    RispondiElimina
  6. @ volipindarici e vogliounamelablu: memory e tombole sono un'ottima idea!

    RispondiElimina
  7. palmy, curiosavo come spesso faccio sul tuo blog e ho trovato questo post - un po' vecchio, lo so.. che mi ha dato lo spunto per un piccolo quesito.. il mio nanetto (tre anni ad aprile) è sempre stato molto curioso e attraverso un libro illustrato già un anno fa riconosceva tutte le lettere; ora si ferma a tutte le insegne e legge lettera per lettera, chiedendo poi "che c'è scritto, mamma?" . Le maestre all'asilo ci hanno detto - giustamente - di non precorrere i tempi, ma come devo comportarmi quando è lui ad essere curioso? Quando un anno fa gli indicavamo "gatto" e lui, indicando la lettera "G" in cima alla pagina, chiedeva "e quetta?" avrei dovuto rispondergli "è troppo presto"...

    Scusa il commento un po' lunghetto, ma mi piacerebbe la tua opinione in merito... ^_^

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...