lunedì 4 ottobre 2010

Lasciare un'impronta



Nel recente viaggio in Irlanda ho visitato il Craggaunowen Project, presso Quin in County Clare. Questo progetto, denominato anche The Living Past, è un parco-museo, ideato da John Hunt, consulente presso Sotheby's per l'arte medievale e grande studioso, che ha voluto lasciare un'impronta utile per gli altri, mettendo a disposizione le sue conoscenze in modo del tutto originale.
Per prima cosa comprò un terreno, restaurò il castello là ubicato e in modo rigorosamente scientifico ricreò gli ambienti del passato irlandese. Donò poi l'intero terreno al popolo irlandese con l'auspicio di sviluppare il progetto con nuove esposizioni. Allo stato attuale passeggiando lungo un sentiero molto agevole e ombroso si può osservare un Crannòg, cioè un'isola artificiale con palafitte tipica della tarda età del bronzo, un campo dell'età del ferro, un fortino circolare della prima era cristiana. Inoltre sono stati qui collocati dei reperti che si trovavavano sparsi altrove come un dolmen e un inserto di sentiero preistorico.




Il lavoro continua e il bosco stesso fornisce il materiale per i prossimi progetti, come la ricostruzione di un'antica canoa: gli alberi, infatti, vengono potati e i rami vengono lasciati alle intemperie per anni in modo da poter essere utilizzati come canniccio per le costruzioni. Alla fine del sentiero si può inoltre ammirare la ricostruzione fedele della nave che portò san Brendano sulle coste nordamericane: nel 1972 Tim Severin, proprio con l'intento di dimostrare la fattibilità del viaggio del santo, realizzò un modello a grandezza naturale dell'imbarcazione e replicò il viaggio, approdando nel nuovo continente. La traversata è stata documentata con un video che si può visionare.
La storia dello studioso che realizza un'opera utile per gli altri, per di più a scopo didattico e di recupero dell'eredità culturale del suo paese, mi sembra un gesto davvero adeguato alla statura di un uomo colto e intelligente, un gesto che dice tante cose: che ciò che è nostro può essere un dono da condividere e che per cambiare le cose si deve partire da ciò che si è nella normalità quotidiana, facendo il proprio lavoro fino in fondo.

2 commenti:

  1. Bellissimo museo all'aperto! Possibile che in Italia non copiamo queste idee? Io ne ho visitati parecchi e tutti all'estero.
    P.S. Comunque, rimango dell'idea che il museo dello sbarco degli alleati alle Ciminiere di Catani sia davvero eccezionale!

    RispondiElimina
  2. mi piacerebbe moltissimo poter andare con i miei alunni lì in Irlanda...
    per fortuna ho almeno il museo dello sbarco su citato!!!
    bellissimo davvero :))
    ma maria stella quando lo hai visto?

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...