domenica 6 marzo 2011

One apple to teach

Se volete spiegare ai vostri figli o ai vostri alunni le proporzioni del pianeta Terra, in particolare della terraferma rispetto all'acqua e delle terre coltivabili rispetto alla terraferma... prendete una mela!
La mela rappresenta il pianeta Terra.
Tagliatela in 4: mettete da parte i 3/4 e spiegate che essi rappresentano gli oceani, i mari e tutte le acque interne. Il quarto restante è la terraferma. Adesso tagliate questo quarto in due e mettetene da parte una metà: essa rappresenta la parte di terraferma che è inospitale per l'uomo, cioè i poli, i deserti, l'alta montagna...
L'altra metà che avete in mano tagliatela in quattro e tre parti mettetele ancora una volta da parte: sono le zone che possono ospitare l'uomo ma non sono coltivabili perché troppo gelide, troppo umide, troppo rocciose o con un suolo troppo povero per produrre cibo... in queste tre parti comprendiamo anche le zone urbanizzate con gli edifici pubblici e privati, i centri commerciali, le autostrade... dove l'uomo vive e si muove ma dove non cresce niente di commestibile.
Cosa rimane? Rimane 1/32 della mela intera. Con molta attenzione sbucciate questa piccola porzione e sventolate il quadratino di buccia davanti all'uditorio: è quel fazzolettino il terreno da cui dipende tutto, l'unica porzione di suolo coltivata e in grado di fornire cibo!

L'idea si trova spiegata in inglese qui. In quest'altra pagina una versione fotografata. Ma io l'ho trovata grazie alla newsletter del sito Free Homeschooling Ideas di Julie Gilbert, che ringrazio.

[Mi ha scritto Julie:
Hi,
Excellent – I am glad you enjoyed it. Your blog is really beautiful!
Thank you for the link.
best wishes, Julie]

7 commenti:

  1. uao!! uacciuariuao!!! Bellissimo... ti rubo la mela! Grazie per il link corro a curiosare.

    RispondiElimina
  2. Accidenti! Rende perfettamente l'idea! Ricordo che il mio papà, quando ero piccola, aveva usato la mela per isnegnarmi a leggere l'ora! :)

    RispondiElimina
  3. che idea fantastica!!! voglio provare anch'io...grazie

    RispondiElimina
  4. Solo 1/32?
    E' un tesoro prezioso!

    RispondiElimina
  5. Bellissima spiegazione! Appena compero le mele... E grazie per esserti aggiunta ai miei lettori fissi, è un vero onore.

    RispondiElimina
  6. @ tutte: anche a me ha colpito la semplicità dell'idea... ma l'ho già sperimentata nella sua chiarezza, Lura oggi spontaneamente me l'ha ripetuta perfettamente...

    RispondiElimina
  7. Un'idea illuminante...la sperimenterò!
    Grazie,
    france

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...