sabato 23 gennaio 2010

I 4 passi dell'apprendimento


Leggo e traduco da Learnhub:
1) inconsapevole incompetenza: non si conosce quello che non si conosce
2) consapevole incompetenza: il discente si rende conto di non sapere qualcosa e che sta imparando qualcosa di nuovo
3) consapevole competenza: il discente si applica per riuscire a portare a termine un compito in modo corretto
4) inconsapevole competenza: sai senza pensarci.
L'esempio è l'atto del guidare una macchina. Sai veramente guidare quando guidi senza più "pensarci"(il che ovviamente non vuol dire che si può parlare al telefono mentre si guida!).
Questo schema mi sembra semplice ma efficace, che ne dite? Trovo molto affascinante in particolare il quarto passo, mi ricorda un mio professore di liceo di cui parlai tempo fa... Ci insegnò la lettura dell'endecasillabo falecio impedendoci di segnare a matita gli accenti e una volta ci urlò: saprete la metrica latina quando, se qualcuno vi sveglierà di notte e vi chiederà di leggere l'endecasillabo falecio, voi lo saprete fare senza pensarci!!!!!

7 commenti:

  1. Giusto, saperlo come 'lAve Maria' si dice da noi. No ti dico ho imparato anche io un pò di greco quando mia sorella studiava di notte il Padre Nostro con la metrica...per fino mia nonna.
    che spasso e ancora lo ricordo.
    “Pàter hemòn ho en tòis uranòis:
    Haghiasthéto tò onomà su;
    elthàto he basilèia su;
    ghenethéto tò thelemà su,
    hos en uranò kài epì ghés..."
    by Lilly
    ….

    RispondiElimina
  2. Sarà l'età o il lavoro ma molto più spesso le mie conoscenze inconsce vanno a farsi benedire!

    RispondiElimina
  3. BELLO DAVVERO BELLO ED INTERESSANTE ..GRAZIE.
    BB

    RispondiElimina
  4. @ lily: il padre nostro in greco! Pazzesco... Io so l'incipit dell'Iliade e dell'Odissea...;-)
    @ maria stella: è vero,l'età avanza e tutto si rimescola inesorabilmente...
    @ barbara: bentornata e grazie...
    @ lanoisette: già, sempre più spesso il mondo anglosassone ha qualcosa da insegnarci..

    RispondiElimina
  5. ... e uno dei segreti sta nello scoprire quale metodo individuale di apprendimento é quello piú adatto; c'é chi impara meglio ascoltando, o scrivendo, o guardando, o disegnando, ecc., anche diversamente su tipi di contenuto diversi. L'apprendimento mi pare davvero un universo infinito e interessantissimo!

    RispondiElimina
  6. @ Sybille: il modo di apprendere è di fondamentale importanza, per quanto mi riguarda ho sempre notato tra i miei alunni una maggiore facilità quando dovevano agire oltre che memorizzare (per esempio in attività laboratoriali).

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...