lunedì 15 settembre 2008

Col cucchiaino


Corretti test di ingresso: niente di difficile, ho solo letto una fiaba e dettato semplici domande di comprensione del testo. Trovate miriadi di errori ortografici, lessicali, sintattici. Dopo un primo moto di ribellione in cui più o meno i miei pensieri erano di genere scaricabarile (ma come possono dire che la scuola elementare funziona?!)  seguiti da un più intimistico ora come faccio e da un disperato non ce la posso fare, sono addivenuta ad una decisione: rimboccarmi le maniche e cominciare la sgrossatura. 
Perché dopo dieci anni di scuola media una cosa la so: i tre anni cuscinetto tra la primaria che funziona e la secondaria che conta (quella di secondo grado) servono a dirozzare, potare e ripulire. Da noi "s'a da faticà".
Conosco fin troppo bene la smorfietta di disgusto di chi apprende che non insegno nel liceo liceale ma in una scuola media qualsiasi (ma come, ancora non sei passata al superiore?!) e francamente me ne infischio.
Così sono entrata in classe e con un bel sorriso ho detto ai miei ventisei alunni che i test erano andati male, ma che gli errori sono la bussola che ci indica la strada e che il mio obiettivo era eliminare tutti gli errori di ortografia entro la fine dell'anno scolastico (non so se ci riuscirò ma se capiscono che ho dei dubbi siamo fritti, per cui per ora punto in alto).
"Potete farcela se mi seguite: correggete gli errori da me siglati, ricopiate due volte le frasi scritte correttamente, fate una tabella con tre colonne (parola sbagliata, parola giusta, sigla dell'errore)... mi aspettavo mugugni e facce annoiate, invece ho visto ragazzetti che prendevano la penna e si mettevano a lavoro.
Che dite, ce la farò?

5 commenti:

  1. Sì che ce la farai! Obiettivi impegnativi + supporto ed incoraggiamento = successo!

    RispondiElimina
  2. OT: ma come fai a trovare le immagini (la donna che imbocca il bambino, per dire)?
    Ciao
    sm

    RispondiElimina
  3. la sai una cosa, però? che io sono SEMPLICEMENTE spietata, con gli errori di ortografia, che faccio influire pesantemente sulla valutazione. sarà un caso, ma di solito, mentre le colleghe si dibattono ancora nel rispiegare acca e apostrofi per la millesima volta, i miei hanno già ridotto del 70/80% la quantità di erori ortografici.
    ricordiamoci che a volte i ragazzi sono semplicemente un po' pigri e distratti..

    RispondiElimina
  4. @ pokankuni: grazie, avevo bisogno della tua carica positiva...
    @ salvomenza: intanto sono felicissima della tua visita... per quanto riguarda la tua domanda, le immagini le trovo a caso, pura serendipity!
    @ lanoisette: ma non ti sembra spietato che per ogni errore devono ricopiare due volte la frase e per di più compilare una tabella? Anch'io del resto faccio influire nella valutazione la correttezza ortografica e con questo metodo anch'io ho ottenuto discreti successi.

    RispondiElimina
  5. Sì che ce la farai! Ne riparleremo...

    RispondiElimina

Lascia una traccia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...